Mercoledì 05/08/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:47
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: il Procuratore della Repubblica Fausto Cardella visita la caserma dei carabinieri
Non era mai successo prima d’ora nella nostra provincia che un Procuratore della Repubblica facesse visita ad una stazione dei carabinieri per formulare ai militari gli auguri per le imminenti festività. E’ accaduto stamattina presso la caserma di Narni Scalo dove Fausto Cardella, Procuratore della Repubblica di Terni, accompagnato dal comandante provinciale, colonnello Giuseppe Alverone e da quello della compagnia di Amelia, capitano Michele Cardone, ha visitato la stazione. Il magistrato è stato accolto dal comandante della caserma, il luogotenente Guglielmo Apuzzo, il quale, dopo avergli mostrato i locali, ha descritto l’attività svolta nel corso del 2010, evidenziando che il servizio offerto dai carabinieri di Narni Scalo è rivolto principalmente a comprendere e soddisfare le esigenze dei cittadini, in linea con la tradizionale attenzione al sociale che caratterizza l’Arma dei Carabinieri. Il dottor Cardella, nel complimentarsi, ha rappresentato la necessità che tutte le stazioni dei carabinieri operanti nell’ambito del circondario del Tribunale di Terni, nel contrastare la criminalità, non si limitino a procedere in esito alla commissione di reati ma si impegnino, in modo proattivo, a ricercare elementi che facciano emergere reati latenti non denunciati né facilmente rilevabili. Il luogotenente Apuzzo ha poi espresso il proprio ringraziamento al Procuratore per la gratificante vicinanza dimostrata e per la quotidiana, sapiente guida posta dalla Procura di Terni nello sviluppo dell’attività di Polizia Giudiziaria. Il comandante della stazione di Narni Scalo si è fatto così interprete del sentimento di gratitudine di tutti i carabinieri della provincia di Terni, i quali auspicano che la visita del Procuratore della Repubblica presso una caserma dei carabinieri nel periodo di Natale, diventi una tradizione che si consolidi nel tempo, a suggello del valore della concreta collaborazione dell’Arma dei carabinieri con la magistratura.
15/12/2010 ore 17:25
Torna su