Sabato 18/11/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: il comune ristruttura la scuola "Pertini", disagi in vista per gli studenti che verranno spostati alla "Luigi Valli"
Il comune di Narni ha predisposto degli importanti lavori di ristrutturazione presso la scuola primaria "Pertini" di Narni Scalo. I lavori, però, non inizieranno subto e dunque andranno avanti anche quando gli studenti torneranno a scuola a settembre. Da qui la preoccupazione di molti genitori che pongono alcune domande rihiardani tempi e sicurezza dei loro figli. "A quando - si chiede Sergio Bruschini (FI) -, la definizione di un piano di trasferimento operativo per i lavori imminenti? I genitori pretendono notizie chiare e certe. L'altro giorno - continua l'esponente di Forza Italia -, sono stato fermato da alcune mamme, molto preoccupate per la questione relativa ai prossimi lavori che verranno fatti alla 'Pertini'. Se da un lato è meritoria è l'azione di risistemazione del plesso scolastico, con il rifacimento dello stesso tetto e la messa a norma dell edificio, meno efficienti risultano le premesse per organizzare la logistica degli studenti e il loro trasferimento ad altro istituto. I suddetti lavori si svolgeranno infatti a settembre a scuola riaperta, ed i bambini dovranno perciò essere trasferiti, nella vicina scuola media. Ad oggi l'amministrazione non ha predisposto nessuna comunicazione eo riunione su come le classi saranno organizzate, sulle norme di sicurezza nel nuovo plesso che crescerà come popolazione scolastica, niente su come si organizzerà il servizio mensa, e sono solo alcuni degli aspetti da verificare. I genitori chiedono quanto prima delle risposte, sui tempi e sulle modalità, e ragionevolmente un incontro ove tutti i punti siano messi nero su bianco in tempo utile".
LA RISPOSTA DEL COMUNE
In un comunicato Bruschini, l'assessore all'edilizia scolastica, Silvia Bernardini, riporta il pensiero dell'amministrazione comunale.
"Presso la scuola Elementare 'Pertini' - si legge nella nota diffua dal comune -, sia la passata amministrazione che quella appena insediatasi, hanno operato nella massima condivisione su ogni passaggio su quello che è successo e che succederà. Il Comune è risultato vincitore di un bando 'scuole sicure' per 850mila euro con un progetto che prevedeva il 'miglioramento' sismico e l'efficientamento energetico dellaPertini. Alla gara è risultata vincitrice per i lavori la ditta Krea, quindi, per onore di cronaca, i lavori sono già stati appaltati. La stessa ditta, fine maggio, inizio giugno, prima di iniziare i lavori, ha effettuato ulteriori sondaggi e carotaggi sull'edificio scolastico, così come previsto dallo stesso bando di gara. A seguito di questo ulteriore approfondimento si è deciso, visti i risultati, di modificare il progetto, per aumentare la percentuale di miglioramento sismico. Il
Sindaco il 17 giugno ha effettuato una riunione con i dirigenti scolastici per reperire gli spazi per le classi da spostare, per permettere agli alunni di andare a scuola in sicurezza e non all'Interno di un cantiere. Tra le varie soluzioni prospettate si è individuata nella scuola media di Narni Scalo, l'unico plesso che avrebbe consentito di non disperdere le varie classi della Pertini, naturalmente con le opportune modifiche. Sia l'intervento da realizzare sia le soluzioni da adottare sono state presentate il 28 giugno in una riunione presso la scuola, a cui erano presenti, oltre alla sottoscritta, il Sindaco, i tecnici del comune la Direttrice e tutti i rappresentanti dei genitori. In quella sede si è cercato di rispondere alle varie domande e preoccupazioni. A breve il progetto rivisto sarà depositato al genio civile ed entro l'estate partirà il cantiere la cui chiusura è prevista per le vacanze Natale. L'obiettivo dei lavori previsti è quello non solo del miglioramento sismico ma dell'adeguamento, così da rendere sempre più sicure le nostre scuole, i luoghi dove i nostri bambini passano gran parte della loro giornata".
6/7/2017 ore 2:25
Torna su