Sabato 11/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:29
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: furto nella notte al C.o.s. del Comune, i ladri portano via un camion, un "bob-cat", una scavatrice e alcuni attrezzi da lavoro
Nuovo furto al C.o.s. (Centro operativo servizi) del Comune di Narni. I ladri sono entrati all’interno della struttura, situata nella zona di Maratta Bassa ad appena due chilometri da Narni Scalo, e si sono portati via un camion, un “Bob-cat”, una scavatrice ed una quantità imprecisata di attrezzi da lavoro, per un valore complessivo che si aggira intorno ai 130.000 euro. Il furto è stato compiuto ieri notte e con ogni probabilità ad agire è stata una banda specializzata che è andata a colpo sicuro. Per accedere nel piazzale del C.o.s. i ladri hanno manomesso il cancello di ingresso che si apre elettricamente ed una grossa catena che il Comune già da tempo aveva fatto installare per garantire una maggiore sicurezza alla struttura. I malviventi hanno tagliato la catena e forzato l’apertura del cancello che poi hanno fatto scorrere per poter entrare, probabilmente con un loro mezzo, e soprattutto per uscire a colpo finito con i mezzi rubati. Poi il gruppetto è entrato nel piazzale e si è diretto dietro al capannone che ospita il centro operativo, verso l’area occupata dall’Asit e adibita a piattaforma di stoccaggio della raccolta differenziata dei rifiuti. Qui erano parcheggiati i tre mezzi rubati. Da una prima ricostruzione è verosimile immaginare che i ladri abbiano messo in moto il vecchio camion di proprietà del Comune, un Fiat 182 immatricolato nel 1983, utilizzando chiavi false o forzando il blocchetto dell’accensione e che poi abbiano ripetuto la stessa operazione con il “Bob-cat” e la scavatrice. Subito dopo, avvalendosi dell’aiuto di alcune pedane di ferro che sono state ritrovate nei pressi, i ladri hanno caricato i due mezzi da lavoro sul camion con il quale si sono dati alla fuga, non prima di aver rastrellato qua e la attrezzi trovati nei paraggi. Una volta usciti dal piazzale e prima di immettersi sulla Marattana e prendere chissà quale direzione, i malviventi hanno avuto l’accortezza di richiudere il grosso cancello e persino di rimontare la catena, fissando le due estremità con un pezzo di filo di ferro. Evidentemente i ladri hanno agito in questo modo per garantirsi la fuga, nel timore che lasciando il cancello spalancato i vigili giurati o una pattuglia dei carabinieri, che controllano nottetempo la zona, si potessero accorgere del furto e dare l’allarme facendo così scattare le ricerche. Solo ieri mattina un dipendente comunale ha scoperto l’accaduto ed ha avvisato i carabinieri di Narni Scalo, giunti prontamente sul posto. I mezzi rubati appartenevano al Consorzio “Umbria 2”, (il bob-cat e la scavatrice), mentre il camion era di proprietà del Comune e veniva utilizzato per caricare breccia e materiali edili utilizzati per la ristrutturazione delle strade.
9/4/2006 ore 10:53
Torna su