Domenica 16/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: discarica a due passi dallo svincolo del Rato, Bruschini accusa l'assessore all'Ambiente
Il nostro andare in giro per il territorio narnese a caccia di discariche continua senza soste. Tra quello che vediamo con i nostri occhi e quello che ci viene segnalato dai lettori, non passa giorno che tra i nostri appunti non ci finisce qualche discarica. La foto che pubblichiamo qui accanto ce l'ha inviata il consigliere comunale Sergio Bruschini (Forza Italia), da sempre molto attento alle tematiche di carattere ambientale. "Mi sono imbattuto - spiega Bruschini - in questa discarica, ubicata, beninteso, non in un punto del territorio nascosto agli occhi dei più, bensì lungo una strada importante, dove ogni giorno passano centinaia di persone. Sto parlando della statale che da Narni Scalo va in direzione di Sangemini. La discarica si trova pochi metri dopo la rotonda situata all'uscita del raccordo Terni-Orte, sul lato destro, in direzione della cittadina termale. Lì c'è uno slargo usato da molti automobilisti pendolari per lasciare i loro mezzi, ma c'è anche una fermata degli autobus di linea. Ebbene, in un raggio di alcune decine di metri in terra c'è disseminato di tutto: pneumatici, una batteria di auto, bottiglie di vetro, buste e pezzi di plastica, parti di vecchi mobili in legno e metallo, teloni, barattoli arrugginiti. Molti di questi rifiuti sembrano essere stati abbandonati recentemente, altri, a giudicare dal loro stato, stanno sicuramente lì da mesi, se non da anni. Mi chiedo se il nostro solerte assessore all'Ambiente è mai passato nei paraggi e come ha fatto, nè lui e nemmeno i suoi collaboratori, a non notare questo scempio. Si parla tanto di mettere delle telecamere per scoprire chi commette questo tipo di infrazioni, ma in certi casi basterebbe fare dei controlli più frequenti per monitorare la situazione e fare in modo che la natura non venga 'ferita' in modo così ignobile".
19/3/2015 ore 3:43
Torna su