Lunedì 16/07/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:00
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, Rocca ancora chiusa al pubblico, Forza Italia: "quanto tempo ci vuole a ultimare i lavori?"
La Rocca è rimasta chiusa anche a Pasqua, tra il disappunto dei cittadini e di molti turisti che erano saliti fin lassù per poterla visitare. “La Rocca – scrive in un’interpellanza il consigliere comunale Sergio Bruschini -, è stata per molti anni il simbolo della riscossa. Ovvero uno degli ‘asset’ sui quali la politica e le attenzioni dei cittadini vedevano l’emblema di un nuovo sviluppo possibile a Narni. Attorno alla Rocca si è progettato di tutto. Si partì con l’idea di farla diventare un museo d’arte contemporanea, poi un centro specializzato nel restauro di pellicole cinematografiche, oltre che mostra delle opere di Miriamo. Il ‘top’ fu quando la Rocca doveva diventare una sorta di centro espositivo per ‘fantasmagoriche’ iniziative multimediali. Niente di tutto questo. Chiunque ha provato a fare qualcosa in quel castello ha dovuto mollare e riconsegnare le chiavi all’amministrazione comunale. Tutto ciò provocando due tipi di danno: la sfiducia dei cittadini, nel vedere questo simbolo inutilizzato e le spese occorse per la manutenzione e la gestione del castello. L’ultima idea, , basata sul coinvolgimento di un gruppo locale che utilizzasse in convenzione la fortezza come mostra, visite e iniziative legate al medioevo sembrò essere finalmente l’uovo di Colombo: abbandonare, cioè, progetti troppo impegnativi e puntare sull’utilizzo in ‘house’ del maniero. Una buona idea, insomma, che in un primo momento ha funzionato. Ma i nuovi gestori, ahimè, non avevano fatto i conti con la ‘maledizione’ che sembra incombere sulla Rocca, tanto che ad un certo punto l’amministrazione comunale si è resa conto che le varie iniziative che venivano brillantemente organizzate all’interno del castello, non potevano essere allestite in quanto tutto era fuori norma. In poche parole - continua Bruschini -, il comune aveva dato in gestione un bene privo dei certificati di sicurezza e dei dispositivi antincendio. Viene da chiedersi per quale ragione in tutti questi anni il comune non abbia provveduto a fare gli adeguamenti necessari. Ma tant’è. Quello con cui bisogna fare i conti è il fatto che ad oggi la Rocca continua a rimanere chiusa. Si dice che siano in corso dei lavori per la messa a norma del castello, ma essi vanno avanti da almeno due anni. Possibile che ci voglia tutto questo tempo per ultimarli? Sembra che ci siano ancora da fare diversi passaggi ed adeguamenti normativi. Dunque, bisognerà aspettare chissà quanto altro tempo per poter rivedere la Rocca aperta. Intanto molti turisti che arrivano e salgono fin sul colle che sovrasta Narni, continueranno a trovare i cancelli della rocca chiusi. A questo punto – conclude l’interrogazione di Forza Italia -, è necessario capire cosa sta succedendo e per questa ragione solleveremo il problema in consiglio e nella commissione di garanzia e controllo”.
I ritardi sulla fine dei lavori di adeguamento sarebbero da ricondurre agli incendi che la scorsa estate hanno lambito la Rocca. Le fiamme avrebbero messo fuori causa alcuni impianti, da qui la necessità di riparare i danni e di sostituire le parti danneggiate. Insomma, altri soldi da spendere che non erano stati ovviamente previsti nel capitolato di spesa. Dal Comune fanno sapere che "prima possibile la Rocca verrà riaperta".
4/4/2018 ore 3:55
Torna su