Giovedì 19/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:45
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Rifondazione Comunista critica l'aumento della Tia. "un vero salasso per i poveri cittadini"
Critiche da parte del circolo di Rifondazione Comunista all’aumento della Tia (Tariffa igiene ambientale). “Un aumento – spiega il segretario di Prc Giulio Ratini – che è stato approvato di recente in consiglio comunale che procurerà alle famiglie narnesi ulteriori esborsi di denaro pari al 25 o addirittura al 30%”. “Quel che è peggio – continua Ratini – è che la gente si troverà costretta a fronteggiare questi aumenti senza conoscerne i motivi, e senza avere la certezza che la maggiorazione porterà almeno un miglioramento del servizio o a nuove assunzioni. Tutto questo dopo che è sopravvenuta la famosa sentenza della Corte di Cassazione che ha fatto obbligo di non pretendere il pagamento dell'Iva dai cittadini, ma anzi di restituire il maltolto negli anni, e quindi ci ritroviamo bollette senza Iva, nessun rimborso ma, guarda caso, un aumento più cospicuo dell'Iva stessa. Come dire: fatta la legge, scoperto l’inganno. Sembrerebbe quasi – conclude Ratini - che la retorica del potere abbia ormai travolto tutto, condita da momentanea aria di festa, fantasia e rassegnazione: si accetta ogni cosa passivamente fingendo che nulla accada e, anche se tutto va ancora peggio, ci si accontenta di sognare il paese dei balocchi”.
4/6/2010 ore 0:11
Torna su