Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:11
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: regna la confusione in Via Mazzini dove, a detta del comune, il traffico è sempre stato a senso unico, anche ora che c'è il semaforo
Via Mazzini non trova pace. La strada, tra le più importanti del centro storico, è a senso unico ma da qualche tempo sono tanti gli automobilisti che fanno finta di dimenticarsene e la percorrono anche in senso contrario. Comportamento censurabile che però chi abita dalle parti di via Mazzini, via Marcellina e piazza Galeotto Marzio, giustifica dicendo che ci vuole troppo tempo per fare il giro “regolare” che permette di poter tornare verso piazza Garbali e quella dei Priori. Ci sono i lavori in corso a via Ferrucci ed allora per tornare in centro con la macchina diventa obbligatorio scendere per Porta della Fiera, Tre Ponti e salire nuovamente per la scorciatoia di Santo Pietro fino al Suffragio e quindi tornare in via Roma. Il comune nei giorni scorsi, proprio per porre un limite al dilagare del fenomeno, aveva deciso di riattivare i due semafori che in passato erano serviti a regolare il traffico sulla stessa via ed a far marciare in senso contrario i camion che facevano avanti e indietro dal cantiere del Palazzo Sacripanti; ma quel semaforo non lo ha mai rispettato nessuno, sino a quando si è scoperto che il doppio senso in realtà su via Mazzini non è mai stato autorizzato. “I due semafori vengono attivati attraverso un telecomando che abbiamo dato in dotazione agli autisti delle navette, dei camion che lavorano al cantiere ed agli operatori della Asl-ha spiegato l’ingegner Pietro Flori del servizio viabilità del comune-quindi la via rimane a senso unico e gli automobilisti sono costretti a fermarsi in piazza quando il semaforo è rosso”.
29/6/2004 ore 15:57
Torna su