Mercoledì 05/08/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:38
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: peggiora sempre di più la situazione del traffico e delle auto parcheggiate in modo selvaggio nei pressi dell'ospedale
Il tempo passa ma i problemi restano. E quello del traffico caotico e delle auto parcheggiate in modo scellerato lungo la strada e nel piazzale adiacente l’ospedale è uno di quei problemi che a Narni pare essere irrisolvibile. La situazione in alcune ore del giorno è drammatica: il parcheggio principale, che pure di recente era stato rimesso a nuovo dal Comune, si riempie in poco tempo e la gente si sente autorizzata ad abbandonare l’auto in tutti gli spazi ritenuti “idonei”, dapprima ingolfando via dei Cappuccini Nuovi, sino alla curva a gomito che porta al Minareto, poi, a scalare, verso le rampe di ingresso dei numerosi palazzi, per finire ai posti più a rischio che sono quelli a ridosso dell’entrata dell’ospedale e dell’obitorio. Le proteste dei cittadini che abitano nella zona sono all’ordine del giorno ma non sembrano sortire effetti granché positivi: per qualche ora la situazione si normalizza e poi il caos ricomincia. Dunque l’esasperazione è alle stelle e c’è chi minaccia di fare una “guerra” contro gli automobilisti incivili, bloccandogli l’automobile fino a quando vigili o carabinieri non vengano a fargli un verbale. C’è da dire tuttavia che la paura delle multe non scoraggia più di tanto gli automobilisti perché i vigili ogni tanto compiono delle incursioni annotando sui loro blocchetti decine di contravvenzioni nel giro di pochi minuti, ma poi il giorno successivo la situazione torna ad essere insostenibile e le auto spuntano come funghi da ogni angolo creando difficoltà e situazioni di potenziale pericolo. Dal marasma generale, infatti, non viene risparmiata nemmeno l’area che si trova in prossimità dei parcheggi, divisi da una sbarra, destinati alle autoambulanze che vengono lasciate davanti all’ingresso del pronto soccorso. Ebbene è già capitato che qualche automobilista particolarmente incosciente, abbia lasciato la propria auto in sosta proprio davanti alla sbarra impedendo il passaggio dei mezzi di soccorso. In Comune non sanno che pesci pigliare: “Nelle ore critiche mandiamo sempre una pattuglia a verificare la situazione – spiegò tempo addietro la Comandante della Polizia Munitale Emanuela De Vincenzi - nei limiti delle nostre possibilità lasciamo anche un ‘canarino’ a controllare la zona. Di multe in prossimità dell’ospedale ne facciamo tante ma a quanto pare non bastano a scoraggiare gli automobilisti”. Qualcuno suggerisce di abbattere l’ex mattatoio comunale in modo tale da ricavare una cinquantina di ulteriori posti auto nel parcheggio, ma basterà una soluzione del genere a risolvere i problemi?
23/9/2005 ore 5:38
Torna su