Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:13
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: niente amianto nel materiale trovato all'interno del cantiere sequestrato dalla Forestale in località "Le Campore"
Non c’era l’amianto nel cantiere sequestrato due giorni fa dal Corpo Forestale dello Stato nella zona di strada delle Campore ai confini tra i comuni di Narni e Terni. Ad eslcudere la presenza del pericoloso materiale è stata la stessa Forestale che dai primi rilevamenti ha potuto stabilire che all’interno della vasta area sequestrata non si trovassero sostanze tossiche o comunque pericolose. Il sequestro ha riguardato tutto ciò che si trovava all’interno del cantiere, quindi anche attrezzature ed un escavatore. Dal comando provinciale è stato confermato che l’area sequestrata è di circa 8.000 quadrati e che essa si trova a poche decine di metri di distanza dal fiume Nera in località “Le Campore”. Il cantiere sequestrato è risultato interessato “da rilevanti lavori di rinterro di materiale, per una volumetria pari a circa 4000 metri cubi, proveniente da un cantiere edile, utilizzato per livellare il terreno. Dal controllo effettuato è risultato che la ditta non aveva acquisito le necessarie autorizzazioni edilizie, né tantomeno l’autorizzazione ai fini ambientali, necessaria in quanto la zona, limitrofa al fiume Nera, è sottoposta a vincolo paesaggistico. Per tali fatti il responsabile della ditta che ha eseguito i lavori è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Sono in corso, inoltre, ulteriori accertamenti per l’individuazione di eventuali altre responsabilità”. Il risultato della brillante operazione portata a termine dagli uomini del Comando di Stazione della Forestale di Narni, coordinati dal maresciallo Cipolla, si deve agli attenti controlli sul territorio che vengono costantemente effettuati dalle associazioni ambientalistiche ma anche dai cittadini. Erano stati proprio i movimenti, notati a poca distanza dal fiume, ad insospettire la gente del posto ed i tanti frequentatori della zona delle “Campore”. La segnalazione alla Polizia Municipale di Narni ed alla Forestale è scattata quando ci si è resi conto che quel cantiere era completamente abusivo.
27/5/2005 ore 4:43
Torna su