Martedì 23/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:35
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: nasce a San Girolamo la nuova sala della scherma intitolata al compianto Carlo Carnevali
La scherma torna a Narni. Dopo lunghi anni di assenza, questo sport che ha vissuto in città epoche memorabili grazie alle decine di atleti sfornati dal “Circolo della Spada”, torna a casa. Oggi si inaugura infatti la nuova sala della scherma, intitolata al compianto Carlo Carnevali, narnese doc, diventato Ct della Nazionale e morto prematuramente circa due anni fa. La sala è stata realizzata, grazie all’interessamento del Comune, all’interno della palestra di San Girolamo ed è dotata di tutti gli strumenti necessari agli atleti per allenarsi. A coordinare le lezioni e quindi ad istruire gli atleti che prenderanno parte ai corsi, sarà Cristiana Cascioli, anche lei narnese e più volte campionessa. La schermitrice, oggi 35enne, ha vinto una medaglia d'oro e due di bronzo ai campionati mondiali di scherma; nel corso della sua brillante carriera ha partecipato per tre volte ai Mondiali ottenendo due medaglie di bronzo nella spada a squadre ed un oro. Agli Europei la Cascioli ha vinto due ori ed un bronzo, sempre nella spada a squadre. A collaborare con lei nel nuovo impianto che si inaugura oggi a Narni ci sarà anche Michela Cascioli. Le lezioni, che sono aperte a tutti, bambini, ragazzi ed adulti, avranno luogo dal lunedì al venerdi a partire dalle ore 16. Verrà dato spazio anche alla scherma storica, con lezioni e stage tenute da maestri federali. La notizia della ripartenza di una disciplina sportiva che per decenni ha rappresentato molto per Narni, è stata accolta con entusiasmo da tutti. Anche tra gli adulti ci sono già coloro che avendo praticato questo sport da giovani, hanno manifestato la volontà di ritirare fuori il fioretto dal loro armadio e di riprendere a tirare. All’inaugurazione ufficiale della sala scherma, prevista per i prossimi giorni, prenderanno parte alcuni atleti della Nazionale italiana. Questa iniziativa del Comune, oltre a rappresentare una valida opportunità per coloro che vogliono avvicinarsi alla scherma, costituisce un giusto ed irrinunciabile riconoscimento nei confronti di Carlo Carnevali, nostro concittadino che ha portato in alto i colori di Narni. Carlo se ne è andato ancora giovane e intitolargli la nuova sala scherma era il minimo che la città potesse fare per onorarne la memoria. E proprio perchè aveva raggiunto livelli sportivi di carattere internazionale, non sarebbe male pensare di dedicargli anche una via in uno dei quartieri della città che si stanno espandendo.


1/9/2010 ore 14:23
Torna su