Mercoledì 05/08/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:44
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: l'ascensore del Suffragio fermo per una settimana, lo stop servirà per riparare definitivamente l'impianto
Il Comune sostituirà i congegni meccanici dell'ascensore inclinato del Suffragio. L’intervento permetterà di porre la parola fine ai continui guasti che si sono verificati negli ultimi tempi. A far prendere la decisione all’ufficio dei lavori pubblici è stato l’ennesimo guasto che ha mandato in tilt il sistema, creando nuovi disagi e vibrate proteste da parte dei cittadini. L’impianto, che era stato appena riparato, è andato in avaria lunedì mattina e già nel pomeriggio l’assessore Simona Bozza, consultandosi con il dirigente dell’area dipartimentale, aveva dato il proprio ok per affidare alla ditta che si occupa della manutenzione dell’impianto, di provvedere alla sostituzione di quelle parti diventate obsolete nel corso degli ultimi anni. “Da lunedi sera – spiega l’assessore - l’ascensore inclinato del parcheggio del Suffragio è stato messo fuori servizio per dare corso alla seconda tranche dei lavori di ammodernamento dell’impianto. Verrà effettuata la sostituzione integrale delle parti elettromeccaniche ed una revisione generale dell’impianto. Il fermo dell’ascensore avrà una durata ci 6, massimo 7 giorni, salvo le condizioni climatiche che potrebbero complicare il lavoro dei tecnici”. L’assessore ci tiene a spiegare che “questo intervento era già in programma e avremmo dovuto farlo a gennaio del 2011, ma data la situazione abbiamo deciso di anticiparlo, per risolvere una volta per tutte i disagi degli utenti”. Successivamente verranno eseguiti altri interventi sempre sull’importante impianto di risalita che collega il grande parcheggio narnese alle piazze del centro storico. “La terza e ultima fase dell’appalto – spiega la Bozza -, consistente nella sostituzione delle porte di piano, non riveste carattere d’urgenza, pertanto potrà essere eseguita dopo l’Epifania”.
9/12/2010 ore 0:27
Torna su