Lunedì 18/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 16:11
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: la Flaminia è una strada pericolosa, protestano i cittadini che abitano tra Berardozzo e Ponte Aia
Strada Flaminia ancora sotto accusa. Dopo l’ennesimo incidente, verificatosi qualche giorno fa, sono tornate le proteste dei tanti cittadini che vivono nei quartieri attraversati dalla importante arteria. “Fino a quando non ci scappa il morto nessuno prenderà dei provvedimenti”, osserva con tono seccato una signora che abita nei pressi. Quello che maggiormente viene chiesto dagli abitanti della zona compresa tra Berardozzo e Ponte Aia è la costruzione di un marciapiede. Già questo, secondo i cittadini, basterebbe a limitare i pericoli per i pedoni che sono costretti, per varie ragioni, a percorrere a piedi la Flaminia. Non c’è sicurezza lungo la Flaminia ed il fatto che molti automobilisti guidino in modo imprudente peggiora la situazione. “Spetta al Comune intervenire presso la Provincia che è proprietaria di questo tratto di strada”, tuona Adiberto Favilli, consigliere comunale che abita proprio tra Berardozzo e Ponte Aia. “Uno degli ultimi incidenti ha visto il ribaltamento di un’autovettura che è carambolata su se stessa attraversando da un lato all’altro la carreggiata finendo la sua corsa sul bordo dove in genere transitano a piedi decine di persone. Data l’ora tarda per fortuna non c’era nessuno a piedi, altrimenti finiva in tragedia”. Oltre ad un marciapiede protetto, coloro che abitano lungo la Flaminia chiedono anche la costruzione di una rotatoria all’altezza del bivio con la strada provinciale di Sant’Urbano, un controllo maggiore da parte dei vigili urbani e l’installazione di pannelli fonoassorbenti: “Si limiterebbero tantissimo i rischi ed i disagi prodotti dal rumore di auto, moto e camion”.
21/2/2005 ore 11:10
Torna su