Mercoledì 18/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 10:05
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: la Finanza va in comune per controllare gli atti della vendita del castello di S. Girolamo
Sono arrivati poco dopo le 8 di ieri mattina e la loro presenza non è passata inosservata alle tante persone che in quel momento gremivano via Garibaldi e piazza dei Priori. Gli agenti della Guardia di Finanza di Terni hanno parcheggiato le loro auto proprio sotto al palazzo comunale e si sono diretti su per le scale del municipio. I militari sono rimasti nei vari uffici per alcune ore e se ne sono andati intorno alle 14, portando con se una serie di documenti e di carteggi relativi, sembra, alla vendita del castello di san Girolamo, effettuata dal Comune nei confronti di una Srl di Terni, a dicembre del 2010. L’iter della cessione del castello, come si ricorderà, era stato lungo e tormentato, tanto che a distanza di circa un un anno dall’aggiudicazione del bando da parte della società vincitrice (ottobre 2011), il passaggio non era ancora stato ufficializzato a causa di ritardi che la stessa Srl, giustificò con la mancanza di liquidità. La società chiese al Comune una proroga nei pagamenti e l'amministrazione gliela concesse, tramite una delibera di giunta. Questo provocò le proteste di alcuni politici, in particolare di Sergio Bruschini (Pdl) il quale definì “un atto irregolare” l’intervento della giunta. Il sindaco Bigaroni provvide tuttavia a dissipare ogni dubbio affermando che “nel concedere la proroga, non è stato commesso alcun vizio procedurale. L’iter per la cessione del castello sta andando avanti in modo regolare. Si tratta solo di aspettare che la società che si è aggiudicata la gara ottenga i finanziamenti richiesti alle banche con i quali pagare il Comune”. All’inizio di quest’anno era previsto il saldo definitivo che avrebbe dovuto chiudere la vendita e sancito la cessione ufficiale del castello alla Srl ternana. L’arrivo di ieri della Finanza, posto che gli agenti siano entrati nel palazzo comunale per occcuparsi della compravendita del castello di S.Girolamo, induce a pensare che si voglia far luce su tutti i vari passaggi che hanno caratterizzato l'iter di questa alienazione. Insomma potrebbe anche essersi trattato di un normale controllo, chiesto magari alle Fiamme Gialle dalla Corte dei Conti.
23/3/2012 ore 9:15
Torna su