Martedì 26/05/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:23
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il sindaco incontra i cittadini per parlare del nuovo piano del traffico nel centro storico
Stasera, alle 21, sindaco e assessori incontreranno i cittadini nella sala consigliare. All’ordine del giorno c’è la presentazione del nuovo piano del traffico e mobilità del centro storico. Non è difficile prevedere che sarà un’assemblea particolarmente “calda” vista la gran confusione che c’è sull’argomento. Con i cittadini divisi a metà riguardo l’idea di “chiudere” ai non residenti il centro storico con l’utilizzo dei varchi elettronici. Il comune intende tuttavia andare avanti per la propria strada, così come sta facendo a Narni scalo, dove da circa un mese è attivo il nuovo piano del traffico. Da quanto si è potuto capire la decisione di installare le telecamere sotto l’arco del Duomo ed a Porta della Fiera, difficilmente potrà essere ritirata dagli amministratori. Si tratterà solo di vedere in quali orari “accendere” le telecamere stesse e tutta un’altra serie di limitazioni che questo tipo di intervento comporterà. Di certo c’è che la riunione di stasera vedrà confrontarsi sia i facenti parte del comitato che non vuole i varchi e che ha addirittura organizzato una petizione per dirlo con maggiore forza, che coloro che invece nei varchi elettronici vedono la soluzione a tutti i problemi riguardanti, ingorghi e inquinamento ambientale ed acustico. Il sindaco sarà chiamato a spiegare le ragioni in base alle quali il comune intende regolamentare in maniera molto più rigorosa di quanto non sia avvenuto fin ad oggi, gli accessi nel centro storico. “Dopo le innovazioni introdotte a Narni Scalo – afferma De Rebotti – dobbiamo avviare gli altri step previsti per il centro storico. Nella prima fase – ricorda il sindaco – abbiamo fatto alcune operazioni, come lo spostamento del mercato comunale del sabato dal parcheggio del Suffragio a San Girolamo e le modifiche introdotte a parcheggi e mobilità a piazza Garibaldi. Qui sono stati installati una trentina di colonnine anti-sosta davanti a monumenti e vie pedonali, alcuni dei quali amovibili, abbiamo rimodulato i parcheggi aumentando quelli per disabili e introducendo la sosta disco orario di 1 ora. Abbiamo inoltre realizzato posti per motocicli e un nuovo camminamento pedonale per favorire chi va a piedi”. Il successivo step riguarderà Via Garibaldi e Piazza dei Priori. “Terminati i lavori di Palazzo degli Scolopi e del complesso di San Domenico – dichiara de Rebotti – si darà il via a questa ulteriore fase con l’ottica di aumentare gli spazi per i pedoni e di regolamentare il traffico per favorire la vivibilità del centro storico, innalzare la qualità della vita e sostenere le attività economiche, creando migliori condizioni per i turisti. Tutto questo lavoro – chiude de Rebotti – è stato fatto, e si continuerà a fare, coinvolgendo la città e le sue varie articolazioni economiche e sociali”.
9/10/2015 ore 3:15
Torna su