Lunedì 23/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il consiglio comunale approva il bilancio di previsione, voti contrari di Pdl e Tpn, Marcotulli si astiene
Una giornata intera. Infarcita di discussioni, talvolta inasprite dai toni dei partecipanti. Tanto c’è voluto per dare il via libera al bilancio di previsione del comune di Narni. La manovra si attesta sui 32milioni di euro, grosso modo come lo scorso anno e con gli amministratori impegnati a coprire il disavanzo rappresentato dal milione e 700mila euro arrivati in meno dal Governo centrale. I cittadini qualche sacrificio dovranno farlo, in particolare per affrontare gli aumenti riguardanti le rette degli asili e quelle dei parcheggi. Le voci di dissenso arrivate dai banchi dell’opposizione sono state molte. Sergio Bruschini (Pdl) ha insistito molto nel chiedere spiegazioni riguardo al fatto che è stato deciso di applicare la Tares anche a case che non rispettano il regolamento edilizio. “Non è passato manco uno – dice l’esponente dell’opposizione -, degli emendamenti che avevo proposto”. Tutti per Narni, altra forza di opposizione ha invece posto l'accento sui costi dei dirigenti comunali. "Sono cinque - spiega Enrico Daniele -, un numero spropositato per un comune come il nostro. Ci costano circa mezzo milione di euro all'anno, almeno la metà di questi soldi si potrebbero risparmiare riducendo drasticamente il numero dei dirigenti". Parla invece di un “bilancio sano”, l’assessore al ramo, il vice sindaco Marco Mercuri. “Anche quest’anno – dichiara soddisfatto - abbiamo dovuto lavorare con grande attenzione, cercando di non incidere sui servizi ed agendo nel rispetto delle esigenze della collettività. Alla fine siamo riusciti a presentare un bilancio privo di elementi di criticità e di questi tempi non è cosa da poco. Tra l’altro – sottolinea Mercuri - voglio far notare che siamo tra le prime città dell’Umbria ad aver presentato in anticipo il bilancio. Questo sta a significare che non abbiamo dovuto rincorrere il tempo per pareggiare i conti, ma abbiamo lavorato con relativa calma e con la massima oculatezza per presentare un bilancio sano e trasparente”. Alla fine, dunque, il bilancio è stato approvato. Con i voti dei consiglieri del Pd e quelli di Psi, di Sinistra per Narni e di Sel. Hanno votato contro i consiglieri di Tpn e del Pdl. Si è astenuto Giancarlo Marcotulli dell’omonima lista civica.
20/9/2013 ore 1:32
Torna su