Giovedì 20/09/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il Comune vuole spostare l'ufficio informazioni, insorgono i due disabili che vi lavorano da tanti anni
Una interpellanza per chiedere conto al sindaco ed alla giunta della ventilata ipotesi di trasferimento dell'Ufficio Informazioni del comune. A firmarla i consiglieri Federico Novelli e Claudio Ricci del Psi. "Ci risulta - scrivono nell'interpellanza -, che Leonardo Sguigna e Piero Passone, attualmente impiegati presso l’Ufficio Informazioni del Comune di Narni in forza di borse terapeutiche, entrambi con disabilità grave, hanno inviato al Sindaco, agli Assessori ed a tutti i Consiglieri Comunali una comunicazione che riportiamo appresso. 'l sottoscritti Sguigna Leonardo e Piero Passone, borsisti presso il Comune di Narni, entrambi disabili e in forza presso l'ufficio Informazioni del suddetto Comune a partire dagli anni '80, a seguito della comunicazione ricevuta la scorsa settimana, dove ci viene annunciato il trasferimento in un altra stanza, dichiarano di non poter accettare il trasferimento in questione per motivi di salute. Dopo un sopralluogo fatto riteniamo, infatti, che date le nostre complicate condizioni di salute, dovute a problemi di deambulazione dell'uno e problemi di grave respirazione dell'altro, che il nuovo ambiente in cui dovremmo trasferirci non è consono alle nostre esigenze. Il locale, infatti, presenta degli odori di muffa, indice di un ambiente non salubre per chi soffre di problemi respiratori, come nel caso di uno di noi. Facciamo inoltre presente che a causa delle nostre condizioni, durante l'orario di lavoro abbiamo bisogno della presenza di una persona deambulante, attualmente identificata nell'addetto al centralino. Con il trasferimento si dovrebbe individuare un nuovo incaricato, con presumibile dispendio di ulteriori risorse economiche. Il trasferimento nel nuovo ufficio, collocato al lato destro dell'ingresso principale del Comune, prima della rampa di scale, comporterebbe un nostro allontanamento dalla postazione del centralinista e pertanto verrebbe meno un supporto, che riteniamo essere di fondamentale importanza. Suggeriamo - conclude la lettera di Sguigna e Passone -, di valutare un eventuale trasferimento dell'ufficio del Centro per l'Impiego nei locali dove si vorrebbe spostare la nostra attività. Chiediamo quindi al Sindaco, agli Assessori ed ai Consiglieri di farci rimanere all'interno dell'attuale locale e di soprassedere dunque alla volontà di spostarci in altri luoghi. Cogliamo l'occasione per chiedere l'aumento del contributo economico che era stato concordato con la precedente Associazione Free Life, da cui dipendevamo prima di passare alle cosidette borse terapeutiche'. Considerato che - riprendono Novelli e Ricci -, il processo di riorganizzazione degli Uffici e della nuova disciplina dell’accesso ad essi, non può non tener conto delle esigenze fisiche e delle condizioni di salute del personale impiegato, in particolar modo di quello portatore di grave disabilità; considerato che il Comune di Narni è sempre stato all’avanguardia nelle politiche sociali e nell’affrontare il tema delle disabilità ed in particolare l’Ufficio Informazioni è stato il primo in Italia ad essere gestito da personale disabile; considerato, inoltre, il grande contributo e l’apporto professionale ed umano erogato nel corso degli anni dall’Associazione Free Life al Comune di Narni. Sulla base di queste considerazioni - concludono i due consiglieri socialisti -, chiediamo di conoscere quali siano gli intendimenti del Sindaco e della Giunta e se non ritengano necessario far lavorare dignitosamente, in condizioni di adeguata salubrità e tali da assicurare la loro effettiva mobilità, il personale in questione".
(Nella foto Leonardo Sguigna mentre è al lavoro nell'Ufficio Informazioni del Comune di Narni)
27/6/2018 ore 17:43
Torna su