Giovedì 22/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 23:10
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il Comune invita i cittadini a limitare l'uso di camini, stufe e auto inquinanti per ridurre le polveri sottili
Il Comune di Narni cerca di impegnarsi per combattere le polveri sottili ed invita i cittadini a rispettare una sorta di decalogo ambientale. "Poiché nei giorni scorsi si sono verificati ripetuti superamenti dei valori limite giornalieri della concentrazione di PM10 - si legge in un comunicato nelle centraline di rilevamento atmosferico situate nel territorio del Comune di Narni e dell'intera Conca Ternana - si legge in un comunicato - questa Amministrazione Comunale ha ritenuto opportuno emanare un provvedimento per invitare formalmente tutti i cittadini ad evitare una serie di attività che contribuiscono alla produzione del PM10. Le attività oggetto del provvedimento sono l'accensione di fuochi all'aperto, l'uso di camini e stufe a basso rendimento, il funzionamento degli impianti di riscaldamento (soprattutto quelli alimentati a combustibili diversi dal gas naturale) e l'uso indiscriminato del mezzo privato. Negli anni precedenti i giorni di superamento del valore limite giornaliero (50 ng/mc) sono stati sempre inferiori al numero massimo ammesso per legge (35 giorni/anno), infatti nel 2006 si sono avuti 23 giorni con superamento del limite e nel 2007 sono stati riscontrati 24 superamenti giornalieri. Pur essendo ancora entro i limiti consentiti dalla legge, l'Amministrazione Comunale ha ritenuto opportuno emanare un provvedimento ufficiale in quanto i superamenti giornalieri (riscontrati nella centralina di rilevamento del PM10, a Narni Scalo) sono stati 10 soltanto in questo primo periodo dell'anno. Il provvedimento adottato, che scadrà il 31 Marzo, confida nella fattiva collaborazione dei cittadini narnesi e rientra, tra l'altro, tra le misure previste nel "Protocollo d'Intesa" siglato tra la Regione dell'Umbria ed gli Enti interessati alla riduzione degli inquinanti in atmosfera e firmato lo scorso 16 gennaio dall'Assessore all'Ambiente del Comune di Narni, Roberta Isidori".


1/2/2008 ore 11:05
Torna su