Lunedì 06/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il castello di san Girolamo è di nuovo in vendita, un'agenzia immobiliare lo "offre" su youtube
Il castello di San Girolamo è di nuovo in vendita. Almeno così sembra. Tutto nasce da un video pubblicato da un'agenzia immobiliare di Orte su Youtube. Video che ha scoperto per caso Sergio Bruschini (Pdl), navigando qua e la. "Quando ho visto il video - spiega il capogruppo dell'opposizione - ho fatto un balzo sulla poltrona -. Non avrei mai immaginato, infatti, di trovare un monumento così importante, alienato dopo lunghe e tormentate vicende dall'amministrazione e venduto a un imprenditore che l'avrebbe dovuto trasformare in un albergo di qualità, messo di nuovo sul mercato immobiliare. Il video è accompagnato da una musica e da una didascalia che recita così: 'Nella verde e calda (?) Umbria , alle porte della ridente cittadina di Narni (a 20 km dal casello di Orte autostrada A1 e a 6 km dalla superstrada E/45) proponiamo in vendita il fantastico Castello di San Girolamo. Attualmente l'edificio si compone di un corpo unico di forma quadrangolare con corte centrale, su due livelli di circa 1300 mq ciascuno, oltre ad un sottotetto abitabile di 370 mq, pertanto una superficie complessiva di 3000 mq. Il corpo nel lato sud-est ha affiancata la chiesa omonima , di origine trecentesca come il resto dell' edificio che però ha subìto importanti modifiche ed aggiunte nel XIX secolo. Leggermente staccato sul lato est, è posizionato un piccolo edificio precedentemente destinato a teatrino di circa 500 mq, ed un' altra struttura precedentemente adibita ad asilo di circa 160 mq. A valle dell'edificio è invece presente un piscina di 34x20 metri ed una di piccole dimensioni per i bambini'. La descrizione - aggiunge Bruschini - continua mentre sul video scorrono in sequenza fotogrammi ed immagini del nostro stupendo o meglio di ciò che fu nostro stupendo maniero. Cosa può essere accaduto? - si chiede Bruschini -. E' possibile che ad un anno dalla vendita il castello viene di nuovo messo sul mercato da chi lo ha acquistato? Non doveva diventare una struttura ricettiva di alta qualità? Può, secondo i contratti stipulati, la società che ha acquistato il castello rimetterlo subito in vendita? Non ha degli obblighi da rispettare? L'amministrazione ne sapeva nulla? In caso affermativo, perchè i cittadini non ne sono stati informati?".
9/6/2013 ore 20:15
Torna su