Martedì 27/06/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:53
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: i cittadini chiedono al sindaco di fare accertamenti sui fumi emessi dagli stabilimenti presenti in zona
Non siamo a livello di psicosi, ma poco ci manca. A Narni, dopo la strana fuoriuscita di fumo bianco dalla ciminiera dell’Elettrocarbonium avvenuta nel pomeriggio di domenica scorsa, sono in tanti a parlare di questo argomento. Il fatto non si sarebbe più ripetuto. Perlomeno di giorno, in quanto di notte sarebbe più complicato notare il fenomeno. L’azienda ha spiegato alla popolazione, che l’incidente è stato dovuto “al malfunzionamento di un relè del sistema di commutazione tra la linea elettrica di alimentazione e quella di emergenza del sistema di abbattimento”. Una spiegazione che non è bastata a tranquillizzare i cittadini che su Facebook hanno dato libero sfogo alle proprie opinioni. Dell’argomento se ne parla ovunque. Persino qualche studente universitario, che domenica ha assistito alla fuoriuscita del fumo bianco dalla ciminiera, si andava chiedendo ieri mattina se queste emissioni possono essere dannose per la salute, o meno. I narnesi hanno subito tirato per la giacchetta il sindaco De Rebotti, chiedendogli di fare piena luce sull’episodio e di non limitarsi ad accettare le spiegazioni date dai dirigenti della fabbrica. “La pelle è la nostra – dicono, più o meno i narnesi che abitano tra Narni Scalo ed il centro storico, passando per i quartieri di Santa Lucia, La Quercia e Cigliano -, e dunque vogliamo essere sicuri che dalle ciminiere che si trovano a due passi dalle nostre case non escano sostanze nocive. Il sindaco faccia tutto quanto è nelle sue possibilità per garantire la nostra sicurezza”.
21/10/2015 ore 3:08
Torna su