Martedì 16/10/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:30
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, i capo priori ringraziano l'amministrazione comunale per il ruolo avuto nella festa appena conclusa
Va in archivio la 50esima edizione della Corsa all'Anello ed è tempo di bilanci per i tre terzieri Mezule, Fraporta e Santa Maria. In attesa della Rivincita del 17-23 giugno, è stato un 2018 molto difficile per i volontari della festa sotto vari punti di vista. Dalle norme sempre più stringenti, alla sicurezza, fino ai problemi che rischiavano di far saltare la 50esima volta al 'Campo de li giochi'. E parlano con una voce unica i tre Capo Priori, Danilo Regis (Santa Maria), Giuseppe Ratini (Fraporta) e Cesare Antonini (Mezule). "Vogliamo porgere i nostri ringraziamenti al Sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, a tutta la Giunta comunale ed a tutte le forze politiche narnesi - spiegano i tre presidenti dei tre terzieri-associazioni -. La città si è mostrata compatta di fronte alle enormi problematiche che si erano poste e si è instaurato un meraviglioso clima di collaborazione anche con tutti i tecnici e dirigenti comunali oltre ai consulenti esterni che hanno aiutato a risolvere i problemi". Città che ha passato indenne i 20 giorni sul piano della sicurezza. "Le forze dell'ordine - spiegano i responsabili dei terzieri -, con particolare riferimento al capitano della Compagnia dei Carabinieri di Amelia, Raffaele Maurizi ed i militari della stazione di Narni coordinati dal brigadiere Tommaso Panetti, sono state una presenza costante e puntuale, ma soprattutto discreta e senz'altro efficace durante i festeggiamenti. Utilissimo è stato il primo incontro organizzato con i contradaioli e gli organizzatori presso la sala consiliare dove siamo stati istruiti su come affrontare le situazioni più critiche. La festa è scivolata via liscia senza particolari problemi di ordine pubblico ed è merito di questa cooperazione". Tutto bene, di sicuro, ma i tre Capo Priori lanciano un monito: "Quest'anno è stato, e sarà ancora, molto impegnativo. Noi e i volontari non potremmo sopportare ulteriori carichi di responsabilità, siamo ormai al limite e qualcosa deve cambiare". Finita la prima edizione ora si pensa alla Rivincita di giugno e tra i terzieri non si è spento mica lo spirito goliardico e la rivalità tipica narnese: "Tra i tre terzieri va avanti la collaborazione che ha caratterizzato questi primi mesi ma, tranquilli, c'è chi rosica per le sconfitte, chi si lecca le ferite e chi gioisce per le vittorie. La Festa è più viva che mai", concludono i tre "Capi".
17/5/2018 ore 18:56
Torna su