Martedì 23/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:35
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: gli alunni della scuola primaria premiati a Perugia in un progetto che ha visto il censimento di lapidi di guerra
La scuola primaria Giuseppe ed Anita Garibaldi di Narni è stata premiata con le classi 3B e 5B per il progetto “I giovani censiscono le lapidi di guerra per non dimenticare”. Nel territorio narnese sono state censite molte delle lapidi che ricordano la prima e la seconda guerra mondiale. Per ogni lapide è stata realizzata una scheda con i dati più importanti e corredata con foto e commenti relativi ai vari monumenti. Per tale lavoro le due classi di Narni sono state premiate e invitate a Perugia alla cerimonia finale del progetto “Le pietre della Memoria” in programma venerdi 20 aprile presso il Centro Capitini. L’evento, così come il concorso, è stato organizzato dall’Anmig, Associazione Mutilati e Invalidi di Guerra. Nel progetto sono state coinvolte 18 scuole e 500 alunni, che hanno censito monumenti, lapidi e cippi presenti nel territorio umbro e che ricordano la Prima e la Seconda Guerra Mondiale. “Noi seconda e terza generazione dell’associazione, con questo concorso – ha spiegato il giornalista Remo Gasperini – vogliamo fare qualcosa, come ci hanno chiesto i nostri genitori, perché non si dimentichi la guerra e perché passi un vero messaggio di pace. Per questo abbiamo organizzato il censimento e ci proponiamo di diventare ente pilota, dal momento che il concorso passerà in tutte le regioni d’Italia”. Scuole e alunni saranno premiati per il loro lavoro. Sono stati censiti 153 monumenti, raccolte 30 storie, prodotte 4 interviste e 18 servizi video, oltre alla catalogazione di 220 fotografie e altro materiale storico. Le scuole che hanno partecipato al progetto sono: Ipsia “S.Pertini” di Terni, la scuola secondaria di primo grado “Giovanni Pascoli” di Perugia, la scuola media “G.Marconi” di Terni, il liceo artistico “A. Magnini” di Deruta, la scuola secondaria di primo grado “Bonazzi-Lilli” di Ponte Felcino-Piccione, l’istituto comprensivo “B. Bonfigli” di Corciano, l’istituto omnicomprensivo “A.Vera” di Amelia, la secondaria di primo grado “F.Storelli” di Gualdo Tadino, il liceo scientifico “G.Marconi” di Foligno, la media “Mavarelli-Pascoli” di Umbertide, l’istituto comprensivo “S. Benedetto” Valfabbrica – primaria “G. Tofanetti”, L’istituto comprensivo Gualdo Cattaneo-primaria San Terenziano, l’istituto comprensivo di Sigillo – scuola primaria “M.D. Bartoletti”, l’ Ipsia di Cascia, l’istituto comprensivo “La Meridiana” di Passaggio di Bettona, l’istituto comprensivo Giano
dell’Umbria-Bastardo e la direzione didattica Narni “G.e A.Garibaldi”. In particolare le scuole di Narni, oltre aver censito pietre e monumenti, hanno anche realizzato interviste ai nonni e raccolto materiale sugli eventi avvenuti nel territorio narnese. Molto utile si è rivelata in questo senso la mostra realizzata presso l’Associazione ViviNarni in collaborazione con l’Anmig di Narni, che ha permesso di raccogliere molto materiale su cui lavorare. Il progetto prevede anche la realizzazione a livello regionale di un libro che raccoglie i materiali raccolti dalle scuole, oltre ad un sito internet intitolato le “pietre della Memoria”, su cui verranno raccolte le schede, le foto e i materiali che valorizzano il nostro passato, facendolo divenire un patrimonio comune.
19/4/2012 ore 19:10
Torna su