Venerdì 20/10/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:33
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, Eleonora Pace (FdI-An) chiede al sindaco di aggiornare i cittadini sulle trattative riguardanti la "cessione" dell'ex Sgl
Un silenzio inspiegabile. E' quello dietro al quale, da diversi giorni, sembra essersi trincerato il sindaco di Narni riguardao alla vicenda legata al "nuovo" ipotizzato passaggio di proprietà della ex Sgl Carbon. A chiedere conto al primo cittadino di Narni riguardo allo 'status quo' delle eventuali trattve in corso, è Eleonora Pace (FdI-An). "Abbiamo più volte stigmatizzato - afferma Pace -, il modo attraverso il quale l’amministrazione comunale, negli anni scorsi, si fece parte fin troppo attiva nelle ultime vicende dell’Elettrocarbonium. Un ruolo, quello di Comune e Regione, che sconfinò oltre quello istituzionale, finendo per fare da spinta alla sciagurata investitura di Monachino e con essa all’avvio di quella che, forse, appare come la parabola finale dello storico stabilimento. Ora però -continua Eleonora Pace -, il silenzio del Sindaco si è fatto oltremodo prolungato. De Rebotti ha lanciato 'ad hoc' dei proclami propagandistici nel corso della campagna elettorale ed ha fatto altre dichiarazioni post-voto. Poi è calato il silenzio. Sono stati fatti i nomi di alcune multionazionali, alla stregua di quello che succede in questo periodo sui media dove si parla di calciomercato estivo, ma nè la città e tantomeno i lavoratori, sono informati sulla reale concretezza di queste trattative ventilate dal nostro sindaco. Come è nostra abitudine - conclude Eleonora Pace -, abbiamo preferito, sin dalle prime riunioni del Consiglio Comunale, esternare con schiettezza il nostro pensiero piuttosto che affidarci alla furbizia di un silenzio buono per tutte le stagioni. Prima di qualsiasi valutazione è necessario sapere qual è la reale portata delle trattative in corso e non può essere questa una questione dalla quale il Consiglio Comunale può rimanere estraneo e per questi motivi. Chiediamo, pertanto, che venga convocato un Consiglio sul tema, al fine di conoscere cosa stia accadendo in ordine alle manifestazioni d’interesse e quale ruolo stiano al momento svolgendo le istituzioni ed il governo nazionale".
24/7/2017 ore 16:30
Torna su