Sabato 16/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: crepe nella maggioranza, Rc e PdCi "congelano " Bigaroni mentre la Margherita diserta le riunioni in segno di protesta
Maggioranza sempre più divisa. L'ennesimo incontro, allargato a tutti i membri che compongono la rosa dell'Unione, non è servito a niente. Ognuno è rimasto sulle proprie posizioni: i Diesse, supportati da Sdi e Lista Narni, impegnati a spingere per ottenere quella "certificazione" che permetta loro di ufficializzare la candidatura di Stefano Bigaroni alle prossime amministrative, e Rifondazione Comunista che a braccetto con i Comunisti Italiani, risponde picche e pretende che prima di ufficializzare il nome del candidato a sindaco si redigano in modo chiaro ed esauriente i programmi. Una novità in ogni caso c'è stata: all'incontro di sabato pomeriggio non c'era il rappresentante della Margherita, partito questo che ha ingaggiato con Ds e Sdi, una battaglia i cui esiti potrebbero portare anche a clamorosi sviluppi. Il segretario margheritino Daniele Latini lo ha detto chiaro e tondo: "O Bigaroni si prende le sue responsabilità e ristabilisce un giusto equilibrio sul piano delle priorità che riguardano gli interventi che l'amministrazione andrà a realizzare, oppure dovrà fare a meno di contare sul nostro appoggio". Tutto in alto mare, insomma, con il tempo che continua a passare inesorabilmente.
19/12/2006 ore 11:23
Torna su