Mercoledì 18/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 10:08
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: controlli antidroga dei carabinieri, segnalate tre persone sorprese con sostanze stupefacenti
Si infittiscono sempre di più i controlli antidroga effettuati sul territorio dai carabinieri di Narni e Narni Scalo. Con risultati che non mancano di arrivare. All’occhio dei militari non sfugge nulla e basta un’auto sospetta o movimenti di persone poco chiari per far scattare i controlli. In due distinte operazioni i carabinieri della stazione di Narni centro, coordinati dal maresciallo Tito Saveri, hanno denunciato tre persone trovate in possesso di alcuni grammi di sostanze stupefacenti. Nel primo caso una pattuglia dei militari, che stava perlustrando le strade della periferia, ha notato intorno alla mezzanotte un’auto con a bordo due giovani in una via interna di Ponte San Lorenzo, i due, entrambi 25enni e residenti a Terni, stavano fumando uno spinello e con loro avevano circa 3 grammi e mezzo di hashish; per loro è scattata la segnalazione al prefetto quali assuntori di droghe. A Testaccio, invece, lungo la Flaminia i carabinieri hanno visto passare un vecchio Fiat 238, allestito come camper. A bordo c’erano cinque persone, tutte note alla giustizia per vari reati: 1 napoletano, due uomini di Catanzaro, uno di Ena ed un francese di 35 anni. E proprio lo straniero è stato trovato in possesso di alcuni grammi di canapa indiana, così anche nei suoi confronti è scattata la segnalazione al prefetto della sua città di residenza. Si tratta di operazioni non altisonanti ma che denotano una grande attenzione da parte dei carabinieri narnesi sul versante dell’uso e dello spaccio di droga. L’intensificazione dei controlli è avvenuta dopo i recenti fatti che hanno visto proprio nel centro storico di Narni emergere un fenomeno legato all’uso ed allo spaccio di grosse proporzioni. Un giro che ha coinvolto personaggi notissimi in città che sono finiti dapprima dietro le sbarre del carcere di Sabbione e poi agli arresti domiciliari. Insomma a Narni la droga gira e anche parecchio, da qui l’impegno massimo dei carabinieri delle due stazioni che tengono d’occhio numerose persone e al tempo stesso controllano con grande attenzione tutte quelle situazioni che possono in qualche modo dare luogo a dei sospetti.
17/3/2011 ore 2:45
Torna su