Domenica 05/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:19
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: cittadini in attesa ancora dei contributi per i danni subiti in occasione del sisma del 2000, De Sio (An) incalza la Giunta Regionale
Il terremoto non fa danni di serie A o di serie B. Chi si vede distruggere la casa o altri immobili da un sisma ha diritto ad un risarcimento da parte dello Stato. "I cittadini narnesi, colpiti dal terremoto del 2000, hanno lo stesso diritto di usufruire, in maniera proporzionale al danno, degli stessi giusti benefici di cui godono i cittadini colpiti dal sisma del 1997". Ad affermare con forza questo principio è il consigliere regionale di Alleanza Nazionale Alfredo De Sio, che riguardo alla questione ha presentato un’interrogazione alla Giunta Regionale. "E’ vero – afferma De Sio – che il i danni provocati dal sisma del 2000 sono decisamente meno ingenti rispetto a quelli del 1997, ma non si capisce per quali motivi debbano essere usati due pesi e due misure.
Come ha già affermato anche dalla nostra capogruppo nel Consiglio di Narni Maria Lanari – prosegue De Sio – credo che sia giusto almeno impegnarsi per risolvere questo problema che sembra essere fuori dall’agenda della Presidente Lorenzetti, che non intende incalzare più di tanto il 'suo' governo che giorno dopo giorno dimostra scarsa attenzione per l’Umbria e le sue emergenze. Così come era avvenuto con la Finanziaria del 2007, anche in quella del 2008 Narni non viene menzionata se non in riferimento esclusivo a dei piccoli contributi per la ricostruzione autonoma e alla posticipazione dei contributi. Insomma, si tratta di un piccolo contentino che di certo non garantisce un finanziamento tale da coprire tutti i danni. Non pretendiamo - conclude De Sio - di ottenere una 'Legge Speciale', ma non è possibile neppure continuare ad essere ignorati con gravi problemi economici per coloro che hanno subito danni dal terremoto di Narni. Lo scopo della mia Interrogazione è perciò quello di capire se vi sia da parte della Lorenzetti un intendimento a confrontarsi con il Governo Nazionale al fine di garantire anche alla cittadinanza narnese gli stessi diritti di cui godono gli altri. Se così non sarà crediamo di interpretare il sentimento della gente nell’organizzare doverose e concrete forme di protesta".




24/12/2007 ore 5:19
Torna su