Domenica 12/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:36
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: cinema off-limits per i disabili, ad un anno dalla inaugurazione le barriere architettoniche impediscono l'accesso all'interno della sala
Il cinema comunale è off-limits per i disabili. Il problema si era posto sin dal giorno della inaugurazione del nuovo cinema, più di un anno fa, ma gli amministratori si impegnarono a risolvere il problema, annunciando la realizzazione di appositi “passaggi” ad uso esclusivo dei portatori di handicap. Ma ad oggi per chi non può camminare sulle proprie gambe, l’accesso al cinema, che si trova peraltro in una posizione molto particolare, in fondo ad una scalinata all’inizio di via del Popolo, rimane impossibile. Il problema non riguarda solo quei cittadini disabili che volessero andare a vedersi un film o assistere ad una qualche conferenza organizzata all’interno del Cinema Vittoria, ma anche eventuali studenti portatori di handicap, in quanto il cinema, più volte alla settimana, svolge le funzioni di aula magna della locale facoltà universitaria. In Comune parlano di “prossimi lavori di adeguamento”, ma a dire il vero l’avvio di questi lavori viene promesso da molti mesi e dunque la gente comincia a pensare che essi non verranno mai realizzati. Per risolvere in modo “indolore” il problema, si era pensato all’utilizzo del classico “montascale”, una sorta di piccolo trattore che permette al disabile di superare ogni tipo di barriera architettonica. Ma nel caso del cinema narnese sembra che questo piccolo mezzo di locomozione non si possa utilizzare, per la pendenza delle scale e per altre problematiche legate all’accesso. Protestano, e non potrebbe essere altrimenti, i numerosi disabili presenti sul territorio narnese, i quali chiedono che il Comune si impegni per trovare una soluzione; quella più idonea. Se poi si tratterà di buttar giù qualche gradino o un pezzetto di muro, pazienza; magari ci si poteva pensare a tempo debito, quando per la ristrutturazione del cinema sono stati spesi centinaia di migliaia di euro ed i lavori sono andati avanti per quasi due anni. Il problema delle barriere architettoniche è purtroppo assai frequente in tutto il territorio narnese. Il Comune qualcosa ha fatto, adeguando quasi dappertutto con appositi scivoli gli ingressi delle scuole primarie e di quelle materne, ma il problema delle difficoltà di accesso resta in alcuni uffici pubblici. In via della Pinciana, sede di numerosi sportelli comunali e dello stesso Gabinetto del sindaco, dopo tante proteste da parte dei disabili, venne installato un montascale che può però essere attivato solo da qualche dipendente comunale. C’è un campanello, posto all’altezza di chi si trova su una carrozzella, che una volta suonato avverte qualcuno ai piani superiori che in teoria dovrebbe scendere ed aiutare il disabile a raggiungere l’ascensore, ma non sempre il sistema funziona e capita sovente che il malcapitato di turno debba attendere molto tempo prima di essere assistito. Situazione analogo all’Anagrafe in via dei Nobili e negli altri uffici comunali di via del Campanile. Con un po’ di buona volontà ed un investimento nemmeno troppo oneroso si potrebbero risolvere una volta per tutte questi problemi che offendono, tra l’altro, la dignità di una città intera.


23/5/2009 ore 2:16
Torna su