Mercoledì 18/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 10:06
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: cartelli arrugginiti all'ingresso della città, il presidente di Vivinarni denuncia la sciatteria degli amministratori comunali
Cartelli arrugginiti, lampioni che cadono a pezzi ed altre amenità del genere. Per chi arriva a Narni il primo impatto è di quelli poco convincenti. Già al bivio di Berardozzo c'è un cartello che definisce la città "Centro d'Italia" e che è ricoperto da erbacce e circondato da ogni genere di rifiuti. "Ma la situazione della cartellonistica è drammatica in tutto il territorio – spiega Mauro Belvedere presidente dell'associazione Vivinarni -. Ovunque si possono contare dei cartelli arrugginiti o ridotti in condizioni pietose. Succede anche – continua Belvedere – che ci siano dei cartelli che segnalano una località turistica del nostro comprensorio, ma che sono stati girati da qualcuno nella direzione opposta a dove la località è situata, creando confusione nei turisti in transito. Sono anni che cerco di far capire agli amministratori l'importanza della segnaletica e quella della cura con cui dovrebbero essere tenuti i cartelli posti nei luoghi di accesso alla città, ma nessuno mi ha dato ascolto". L'esempio del cartello di Berardozzo è quello più eclatante e basta a rendere l'idea della sciatteria con la quale i responsabili dell'assessorato al Turismo si preoccupano di curare questi aspetti.


15/1/2007 ore 15:55
Torna su