Martedì 18/12/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:23
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: aspettava le persone anziane fuori dalla chiesa e le derubava, denunciata una trentenne
Aspettava le persone anziane fuori dalla chiesa. Gli si gettava al collo con un finto ma efficace trasporto affettivo e li derubava di monili e altri oggetti preziosi. E' successo nel centro storico di Narni dove i carabinieri sono riusciti ad individuare e a denunciare una trentenne. Le indagini dei militari sono iniziate dopo le prime segnalazioni fatte dagli anzini raggirati e derubati. I carabinieri hanno fatto presto a capire che si trattava di una serie di furti con destrezza commessi negli ultimi mesi ai danni di alcuni anziani narnesi davanti alle chiese. Gli uomini dell’Arma di Narni, compiendo un’accurata analisi di vari eventi delittuosi caratterizzati da un medesimo modus operandi, hanno così dato un volto alla scaltra ladra che, avvicinando le vittime davanti alle chiese all’uscita dalla messa, riusciva a sottrargli monili vari. La donna, una 30enne proveniente da uno dei campi nomadi della vicina Capitale, pazientemente appostata, raggiungeva ed abbracciava con trasporto le malcapitate persone anziane da lei individuate come obiettivi appena uscite dalla funzione religiosa, e, distraendole con abili raggiri che ne catturavano l’attenzione, sfilava loro orologi e gioielli di valore da sotto il naso. La predisposizione di un apposito fascicolo fotografico mostrato alle vittime nel corso di un formale riconoscimento, ha permesso ai militari di individuare in capo alla predetta precise fonti di prova in relazione alla commissione degli episodi criminali tanto da deferirla in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto con destrezza aggravato e continuato.
(Foto di repertorio, presa dalla Rete)
21/2/2018 ore 12:23
Torna su