Domenica 12/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:42
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Asit senza il Cda, insorge il centrodestra che chiede di nominare subito presidente e consiglieri
Asit senza Cda. E il centrodestra insorge. Lo scorso 18 maggio si è riunito il vecchio consiglio di amministrazione della municipalizzata narnese, all’ordine del giorno c’erano argomenti “pesanti”. Tra queste l’accettazione delle dimissioni del presidente storico dell’azienda Giorgio Liberati e quelle dei due dirigenti comunali (Lorella Sepi e Antonio Zitti), nominati più di un anno fa dal sindaco Bigaroni che in qualità di primo cittadino del socio di maggioranza dell’Asit è quelo che ha maggior voce in capitolo su tutte le questioni riguardanti la vita della Spa. Ma dalla riunione è uscito solo fumo nero: nessuna decisione è stata presa, riguardo al rinnovo del Cda e tutto sembra sia stato rimandato a dopo le elezioni. Anche perché il ruolo di Liberati dovrà essere affidato a un altro personaggio politico in quota al Partito democratico e di questi tempi nessuno se la sente di muovere nessuna pedina. Ma la cosa non va giù al Pdl che attacca a testa bassa. “Dopo due anni di ‘commissariamento’ – si legge in una nota – l’Asit si trova oggi senza vertici dirigenziali. Nell’ultima seduta del Cda si è fatto finta di nulla, rimandando le nuove nomine a tempi migliori, ma tutti sanno che situazioni del genere non possono durare in eterno, men che meno quando all’interno di un Cda ci sono dei funzionari comunali nominati dal sindaco e quindi ‘prestati’ alla causa. Tra l’altro stiamo ancora aspettando di leggere il rendiconto operativo e finanziario dell’Asit che in Consiglio Comunale ad ottobre ci era stato detto sarebbe stato presentato entro marzo del 2009”.

25/5/2009 ore 2:26
Torna su