Martedì 23/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:37
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Asit e Comune aderiscono all'iniziativa riguardante la "Settimana Europea dei Rifiuti"
Da ieri (sabato 21) a domenica 29 novembre si terrà anche in Italia la prima edizione ufficiale della "Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti" (European Week for Waste Reduction - Ewwr). Si tratta di un evento che si propone di promuovere azioni volte alla prevenzione dei rifiuti, ponendo in evidenza l'impatto dei consumi sull'ambiente e sui cambiamenti climatici". Asit spa ed il Comune di Narni, con la collaborazione fattiva delle sezioni locali delle Associazioni Ambientaliste Legambiente ed A.n.t.a., la sezione soci Valnerina di Unicoop Tirreno,saranno partecipi con varie iniziative sul territorio. L’assessore all’Ambiente Roberta Isidori afferma che "in un momento in cui i governi dei maggiori Paesi industrializzati 'indietreggiano' e non riescono a concludere accordi globali condivisi sui cambiamenti climatici e, quindi, su azioni concrete ed urgenti per la salvaguardia dell’ambiente, forse l’unica cosa da fare è promuovere piccoli grandi gesti che dal basso possano contribuire a modificare i comportamenti delle nostre comunità ed a farle riflettere su quanto sia importante fare delle scelte all’insegna della riduzione dei rifiuti. Ridurre i rifiuti, scegliere prodotti con minori imballaggi, o con materiali riciclabili, vuol dire anche ridurre i consumi energetici e le emissioni di Co2, quindi tenere all’ambiente che ci circonda ed al nostro futuro. Per veicolare un così importante messaggio abbiamo voluto scegliere un piccolo ma significativo gesto: distribuire un oggetto 'utile' e 'non inquinante', come lo shopper biodegradabile, in un luogo (l’ingresso dei supermercati del territorio) in cui avvengono le principali scelte dei cittadini-consumatori. Lo shopper è riutilizzabile molte volte (concetto di riutilizzo) ed a fine vita potrà essere impiegato per la raccolta della frazione organica nell’ambito del porta a porta cittadino (concetto del riciclo). Nello shopper è riportato inoltre un vero e proprio decalogo con consigli pratici per fare la spesa risparmiando e finendo con il produrre meno rifiuti. Confidiamo nella sensibilità delle persone che incontreremo in questa settimana per diffondere una cultura di consapevolezza e di responsabilità sul tema della riduzione dei rifiuti e della difesa dell’ambiente in cui viviamo, certi che ognuno di noi può dare un grande contributo".

22/11/2009 ore 0:05
Torna su