Mercoledì 15/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:34
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Adiberto Favilli (Insieme per cambiare) chiede che si organizzi un consiglio comunale aperto per parlare della centrale
Adiberto Favilli (Insieme per cambiare) si schiera a fianco di coloro che sostengono il comitato “anti-centrale” e chiede al sindaco di convocare un consiglio comunale aperto. “Sono un convinto sostenitore della necessità di costruire una centrale da 800 MW – spiega Favilli - , ma in questo momento condivido l’esigenza, rappresentata dal comitato contro la centrale, di fare un consiglio comunale aperto sulla questione energetica. Del resto già da tempo avevo presentato la stessa richiesta senza avere avuto mai una risposta dal presidente del consiglio Saleppico , il quale ha sempre trovato una scusa per rinviare ‘sine-die’ l’accoglimento di questa mia legittima richiesta. Ora però non si può più rinviare tale appuntamento anche perché una decisione dovrà essere presa. Bigaroni da quasi cinque anni non ha ancora preso una posizione definita su questo importantissimo tema riguardante l’energia per il nostro comprensorio. La commissione degli esperti voluta dalle forze politiche e amministrative di Regione, Provincia e dei due comuni interessati, ha prodotto da tempo la sua relazione, l’associazione degli industriali e le forze sindacali hanno espresso più volte il proprio convincimento, non rimane altro che la decisione della nostra amministrazione. Ben venga quindi un consiglio comunale aperto dove si mettano a confronto in maniera civile e democratica le due tesi contrapposte”.
7/6/2006 ore 14:59
Torna su