Domenica 18/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 12:14
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: a Tre Ponti spariscono tutte le attività commerciali, la crisi muta le abitudini della zona
Tre Ponti appare oggi come una zona commercialmente "depressa". E pensare che per circa mezzo secolo lungo questa strada, che va dal bivio per Porta della Fiera a quello per Santo Pietro, insistevano tante attività. Gran parte di esse erano di carattere industriale, altre commerciali. Oggi non c'è più niente. Da ormai un sacco di mesi ha chiuso anche il bar-pizzeria, mentre già da prima aveva chiuso anche il distributore di benzina. Due punti commerciali "storici", luoghi dove nel corso del tempo decine di migliaia di persone si sono fermate per bersi un caffè, o per fare uno spuntino. Il distributore di fronte, dove in tempi relativamente remoti c'era anche un autolavaggio, ha vissuto i suoi momenti di massimo splendore tra gli anni settanta e novanta. Se andiamo a rispolverare i ricordi, sono tantissimi i narnesi, soprattutto i "giovanotti" del passato, che rimanendo a secco di miscela o di benzina con i loro motorini, si facevano tutta la discesa della Porta della Fiera "a folle", tanto sapevano che a Tre Ponti, avrebbero risolto il problema. Ricordi lontani che ci raccontano di una Narni commercialmente molto diversa da oggi. A Tre Ponti prima del bar ed al distributore di benzina, qualche anno fa aveva chiuso i battenti anche la Coop, che per una quindicina di anni aveva ravvivato con la sua presenza l'intera zona. Prima ancora, ma qui andiamo molto indietro nel tempo, a Tre Ponti c'erano officine e piccole fabbriche. Addirittura c'era anche un deposito di legnami con annessa segheria. Insomma, un'area importante e molto produttiva, che impiegava decine di lavoratori. Un'area dove oggi non esiste più alcuna attività commerciale. Ed è un peccato perchè, sia un supermercato di grande superficie, che un bar ed un distributore, avrebbero davvero ragione esistere lunga questa strada, dove ogni giorno transitanto centinaia di automobilisti.
21/11/2016 ore 4:05
Torna su