Lunedì 23/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 10:01
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: è partito un nuovo corso di restauro cinematografico presso la sede universitaria di via Mazzini
Nell’ambito del corso di laurea in Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali dell’Università di Camerino, ha preso il via ieri, presso la sede distaccata di Narni, un nuovo corso che prevede l’insegnamento di Laboratorio di restauro cinematografico. Il corso si svilupperà per 40 ore complessive nei mesi di maggio e giugno. Docenti del corso saranno Sergio Toffetti, attuale Direttore della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia, Irela Nunez e Maria Assunta Pimpinelli entrambe della Cineteca Nazionale. La scelta di inserire la disciplina all’interno del corso di laurea è una conseguenza dell’impegno costante che dal 1997 il Comune di Narni riserva nei confronti del restauro cinematografico. Le pellicole, opere di un’arte nata e sviluppatasi nel XX secolo, rischiano di andare perdute definitivamente, e con esse la testimonianza di un’intera epoca, se non si interviene per salvarle. Grazie all’appello del Comune di Narni “Per salvare il cinema, ogni Comune adotti in film”, rilanciato poi su scala nazionale, e grazie all’intervento diretto di alcuni gruppi privati, decine e decine di film sono stati recuperati da un sicuro degrado. "La scelta di tenere proprio nella nostra città un corso sul restauro cinematografico-spiegano all?Ufficio Università del Comune-, rafforza la convinzione sulla necessità di conservare e restaurare le espressioni di tutte le arti, dalla più antica alla più recente. Un quadro di Michelangelo ha lo stesso valore storico e artistico di un film di Visconti o di Rossellini. Se si vogliono consegnare alle generazioni future le testimonianze del secolo che ci siamo appena lasciati alle spalle, dobbiamo recuperarne l’espressione più significativa: le immagini". Il corso si sviluppa in 7 argomenti: elementi di storia del cinema in relazione alle problematiche d’archivio; storia delle tecniche di produzione e riproduzione dell’immagine e del suono; gli archivi cinematografici; la catalogazione in archivio; la pellicola e la sua conservazione; organizzazione e tecnologie di un laboratorio cinematografico; preservazione e restauro. Alle lezioni in sede seguiranno delle attività di laboratorio, la visita all’archivio film della Cineteca Nazionale e la visita al laboratorio di Cinecittà.
9/5/2005 ore 16:25
Torna su