Venerdì 15/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 12:26
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: è morto Giovanni Chiani, per quarant'anni il giornalista che ha raccontato agli umbri le cronache cittadine
Un altro lutto ha colpito la città di Narni. Intorno alle 14 di oggi (giovedi 9 luglio) è morto Giovanni Chiani. Un collega giornalista; un amico del nostro direttore. Giovanni era nato a Narni il 28 settembre del 1935, dunque avrebbe compiuto 80 anni il prossimo settembre. Giovanni era un personaggio molto noto in città, ma anche nel resto della provincia ed in Umbria, grazie alle sue lunghe attività di giornalista. Nel corso della sua vita aveva collaborato con importanti testate, tra queste Paese Sera, La Nazione ed il Corriere dello Sport. Ovunque se lo ricordano come il corrispondente de' La Nazione, sempre presente sia nelle situazioni in cui c'era da raccogliere notizie riguardanti fatti di cronaca, o sportivi. Da giovane era stato portiere della Narnese, della quale squadra era rimasto un grande tifoso, poi era stato anche dirigente, ai tempi in cui Massimo Carignani, suo grande amico, era il direttore sportivo della società rossoblù. Da ormai molti anni Giovanni si era ritirato dalle scene. Un ictus lo aveva colpito nel 2007 e da allora non si era più ripreso. Fin quando ha potuto muoversi, lo abbiamo visto in giro per la città; si appogiava ad un bastone e prendeva la navetta per spostarsi da un quartiere all'altro. A volte, abitando a pochi passi dalla nostra redazione, veniva a trovarci e lui era contento di ricordare i bei tempi del calcio narnese. Da quando era diventato nonno, prima di Mario, poi di Giulio, i due nipoti erano diventati il suo orgoglio e loro lo hanno sempre ripagato standogli vicino in ogni momento. Sia Mario che Giulio hanno iniziato da piccoli a giocare al calcio e per Giovanni questo è sempre stato un motivo di ulteriore orgoglio. Giovanni ha avuto la fortuna di essere sempre stato circondato dall'amore dei suoi fammigliari. I figli Fabrizio e Cristina, lo hanno sempre "coccolato" e non gli hanno mai fatto mancare il loro affetto. Un amore davvero esemplare quello di questi due figlioli, che in questa circostanza ci piace sottolineare. A loro, alla moglie Lena, ed ai nipoti, Mario e Giulio, giungano le condoglianze del direttore di Narnionline.com. I funerali di Giovanni avranno luogo alle 15,30 di Venerdi 10 luglio, presso la Cattedrale.
9/7/2015 ore 15:45
Torna su