Venerdì 05/06/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 20:25
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: è Francesco De Rebotti il candidato sindaco del PD, ora si aspetta la mossa degli "alleati", ci saranno o no le primarie?
Il Partito Democratico ha deciso: sarà Francesco De Rebotti il candidato sindaco alle prossime amministrative. L’atto ufficiale da parte della segreteria comunale non è ancora stato firmato, ma sembra ormai certa la candidatura dell'attuale assessore della giunta Bigaroni. Sulla base dei risultati che si sono registrati nel corso degli incontri fatti in tutti i circoli territoriali del partito, si è capito che De Rebotti non avrà rivali e che dunque sarà lui a sfidare eventuali “avversari” delle primarie di coalizione, o, in assenza delle primarie, direttamente il candidato del centrodestra e quelli di eventuali liste civiche. Che l’attuale assessore alla Cultura fosse l’uomo già da tempo designato dal partito quale il personaggio adatto a raccogliere l’eredità di Bigaroni non c’erano dubbi. I nomi di altri concorrenti, che erano stati fatti tempo addietro, sono subito rientrati, segno evidente che non è su quei soggetti che i democratici puntavano per cercare di confermare la loro leadership a Narni. In particolare non ha avuto troppa fortuna la proposta, che pure era stata avanzata da più di qualcuno, di far entrare nella competizione interna Mara Gilioni che, si diceva, si sarebbe volentieri messa in gioco in questa nuova, importante avventura. Dunque sarà Francesco “Lillo” De Rebotti il candidato del PD. Nelle riunioni dei circoli nessuno ha avanzato proposte alternative e gli iscritti non hanno fornito indicazioni tali da far scattare il meccanismo di sbarramento deciso dal partito stesso. In pratica coloro che avessero ottenuto un numero di indicazioni non inferiore al 10% del numero totale degli iscritti nel comune di Narni e non inferiore al 10% in almeno tre dei cinque circoli, sarebbero passati alla fase successiva ed avrebbe avuto delle chances di giocarsi la propria candidatura. “Nel caso soltanto una persona ottenesse una quantità sufficiente di indicazioni – era scritto nel regolamento -, questa sarà il candidato sindaco del PD”. Insomma, le consultazioni sono terminate e di nomi “alternativi” a quello di De Rebotti non ne sono stati fatti, ergo: sarà lui il candidato sindaco.
23/11/2011 ore 8:52
Torna su