Lunedì 20/05/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 17:46
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Le piazzole sul Ra.T.O. sono sempre più piene di rifiuti, il Comune sta studiando una soluzione per ripulire il lungo tratto di strada
Un immondezzaio. Che è sotto agli occhi di migliaia di persone, dando una pessima immagine del territorio. Le piazzole lungo il raccordo Terni-Orte sono sempre più sporche. Non sono servite a niente le proteste di tanti automobilisti di passaggio e di molti cittadini della zona per risolvere la situazione di degrado che è possibile riscontrare in tutte le piazzole di sosta situate lungo il tratto narnese del Ra.T.o. La situazione è peggiorata in modo clamoroso rispetto a quando, era il 2005, il nostro giornale si occupò del problema denunciando lo stato di degrado in cui versavano le aree di sosta poste lungo questa arteria, nel tratto narnese. Così ai mucchi di rifiuti già presenti allora, oggi se ne contano molti altri. La Provincia di Terni tempo addietro si era interessata della questione e l'assessore all'Ambiente Fabio Paparelli aveva inviato una lettera all'Anas – Compartimento per l'Umbria e al Comune di Narni in merito alla problematica legata all'accumulo di rifiuti solidi urbani lungo le aree di sosta del raccordo autostradale Terni-Orte e della E 45. La lettera era scaturita dall'esposto inviato da un privato all'attenzione della Regione, della Provincia di Terni e di quella di Perugia sul problema della presenza di rifiuti lungo la superstrada a causa della mancanza di appositi contenitori ed era finalizzata alla sensibilizzazione degli enti interessati alla ripulitura delle zone soggette, al proliferare del fenomeno legato all'abbandono dei rifiuti nei pressi delle piazzole di sosta della E 45. Ma, evidentemente, nemmeno l'intervento autorevole come quello dell'amministrazione provinciale ha sortito degli effetti a giudicare dai quintali di immondizia che ancora oggi giacciono lungo il raccordo autostradale. L'assessore all'Ambiente del Comune di Narni, Roberta Isidori, spiega che "la situazione riguardante la grande quantità di rifiuti che si trovano ai lati della superstrada va risolta. Ne abbiamo prato in giunta, in assessorato e anche con le varie associazioni ambientaliste. Mandare degli operatori sul ciglio di una strada così trafficata è però molto pericoloso, quindi dovremo agire in collaborazione con l'ente proprietario di quell'arteria e stabilire un piano di azione efficace e sicuro". Successivamente sarà anche opportuno dover affrontare il problema più squisitamente "educativo", montando dei cartelli che inducano gli automobilisti a non abbandonare i rifiuti.


28/2/2008 ore 15:05
Torna su