Lunedì 21/09/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:05
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
<
La Ternana si lecca le ferite dopo la sconfitta di Livorno. I giocatori:"non facciamone un dramma"
Nulla di fatto. Dopo la sconfitta registrata a Livorno in pratica non è cambiato niente in casa rossoverde. C’è ancora il secondo posto in campionato per la Ternana, anche se da condividere con il Palermo, semmai l’unica cosa che è cambiata è che Brevi e compagni hanno ancora più rabbia addosso e voglia di riscattare questo nuovo passo falso. Una rabbia confermata dalle parole di Riccardo Zampagna “Domenica in campo ce l’abbiamo messa tutta per cercare di vincere, purtroppo ci è mancata un po’ di fortuna. Ora dobbiamo impegnarci un po’ di più e fare vedere quanto valiamo. E’ in questi momenti che si vedono gli uomini e noi dobbiamo tirare fuori il meglio di noi stessi”. Non lascia spazio a dubbi l’attaccante rossoverde. La reazione negli spogliatoi è stata sicuramente dura anche se Beretta dice che, secondo lui, non ci sono state particolari ripercussioni: “La sconfitta di Livorno non ha avuto conseguenze particolari sulla squadra anche perché ritengo che tutto sia accaduto più per colpa dell’episodio del rigore che per una nostra prestazione negativa”. E’ dello stesso avviso anche Alex Brunner: “E’ ovvio che noi speravamo di ottenere più di un punto in due partite e certo se domenica scorsa avessimo pareggiato non sarebbe stato un furto. E’ vero pure, d’altro canto, che in precedenti occasioni abbiamo vinto grazie ad un pizzico di fortuna, vedi la partita con il Genoa o con il Catania. Sono convinto che gli episodi di Avellino e Livorno hanno fatto il pari con quello che ci era stato “regalato” prima”. Un’analisi lucidissima quella del portiere della Ternana, forse un po’ troppo criticato dopo il pari con la squadra di Zeman. “Cerco di evitare le critiche così come gli elogi, quando sbaglio lo so da me. Provo solo a seguire la mia strada e a fare del mio meglio”. Archiviata, quindi, la partita di domenica si pensa già alla Fiorentina: “Ora avremo tre turni casalinghi, a parte il Napoli nell’infrasettimanale - afferma Massimiliano Esposito- cercheremo di sfruttarli al massimo per riconquistare i punti persi lungo la strada”. Insomma niente allarmismi. La Ternana c’è ed ha tanta voglia di fare bene.
Eleonora Bisaccioni
5/11/2003 ore 1:18
Torna su