Martedì 21/01/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:01
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
La Provincia avverte: "la Flaminia entro giugno tornerà all'Anas". Per la sistemazione di via Roma ci sarà dunque da aspettare ancora a lungo
Buche, avvallamenti e rattoppi resteranno ancora a lungo sul quel che resta dell’asfalto di via Roma. Dalla provincia è arrivata la notizia che la ex statale Flaminia sta per tornare nuovamente sotto la giurisdizione dell’Anas, questo significa che con i tempi della burocrazia ci vorranno almeno altri due mesi prima che il fondo stradale, ridotto ad un colabrodo, della tratta interna della consolare che nel centro di Narni prende il nome di via Roma, venga sistemato. “Entro il mese di giugno l’ANAS riprenderà in carico molte strade, tra cui la “Flaminia”. Lo ha assicurato la vice Presidente ed Assessore alla “Viabilità” della Provincia di Terni, Loriana Stella, rispondendo ad una interrogazione dei Consiglieri Gabriella Tassi e Roberto Montagnoli (DS), in cui si evidenziava, tra l’altro, il cattivo stato in cui versa questa importante arteria, soprattutto nel tratto che attraversa l’abitato di Narni. Di qui la richiesta alle Istituzioni di impegnarsi per favorire il passaggio all’Anas di questa strada statale. “Dall’inizio del 2006, comunque - ha proseguito la Stella - la Provincia ha operato sulla “Flaminia” interventi di ordinaria manutenzione, segnalando all’Anas le emergenze più impellenti, tra cui, appunto, il tratto interno all’abitato di Narni”. Soddisfatta per l’iter attivato, finalizzato alla soluzione della vicenda, si è dichiarata la consigliera Gabriella Tassi. “Sarà necessario, però - ha affermato - essere più incisivi nei confronti dell’Anas per rispettare i tempi previsti. A breve presenteremo una risoluzione in merito che, dopo l’approvazione da parte del Consiglio, sarà inviata alla stessa azienda”.
19/5/2006 ore 5:47
Torna su