Sabato 11/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:27
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
La polizia arresta, per resistenza e oltraggio, una cittadina ucraina irregolare trovata insieme ad altre venti ragazze in un night di Terni
Personale della Questura di Terni, nel corso dei consueti controlli finalizzati al contrasto del fenomeno dell’immigrazione clandestina e del lavoro irregolare, ha rintracciato presso un locale notturno ubicato nella immediata periferia di Terni, una cittadina trentenne ucraina, Z. L., residente a Viterbo e titolare di un permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura di Viterbo, scaduto però di validità nel 2003. Nel corso dei controlli la straniera, la quale insieme ad altre venti ragazze sedeva ai tavoli in attesa di potenziali avventori, vistasi scoperta ed in preda ad un elevato stato di alterazione, dovuto presumibilmente all’alcool, si scagliava contro i poliziotti colpendoli in diverse circostanze con pugni, schiaffi e calci e proferendo loro frasi irriguardose ed offensive. Una volta accompagnata in Questura è stata indagata in stato di arresto per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e nella stessa circostanza veniva richiesto il nulla osta all’espulsione dal territorio. Del fatto veniva informato telefonicamente il Magistrato di turno, la dottoressa Guglielmi, che decideva di trattenere la straniera presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa del giudizio per “Direttissima”.
20/2/2004 ore 14:26
Torna su