Martedì 28/01/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:10
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Il presidente della Provincia Andrea Cavicchioli annuncia un prossimo confronto con le vicine provincie laziali per creare forme di collaborazione
Il Presidente della Provincia di Terni, Andrea Cavicchioli, intervenendo alla “4^ Giornata dell’economia” promossa dalla locale Camera di Commercio, ha annunciato che, dopo la tornata elettorale che interessa anche il Comune di Roma, verrà attivato, insieme ai Comuni della provincia di Terni, un confronto con le Province ed i Comuni di Roma, Viterbo e Rieti per individuare un terreno comune di lavoro e temi di reciproco interesse che riguardano lo sviluppo delle aree interessate. “Ferma restando la totale integrazione nelle linee politico-programmatiche della Regione dell’Umbria - ha detto - appare evidente la necessità e l’opportunità di sviluppare un’azione concreta nei confronti di questi territori, che costituiscono un naturale bacino per l’area ternana, tenendo conto anche della programmazione e realizzazione infrastrutturale che si sta portando avanti. L’area di Roma, in particolare - ha aggiunto lo stesso Presidente - ha caratteristiche e necessità tali da dover individuare sbocchi di crescita alternativi che possano coniugarsi con le positive dinamiche che ha attivato. E Terni, in questo senso, ha delle indubbie potenzialità da mettere sul tappeto. Analoghi ragionamenti - ha proseguito Cavicchioli - possono essere fatti per Viterbo e Rieti, sulla base anche delle collaborazioni già attivate che garantiscono processi d’integrazione utili reciprocamente”. Nel corso del suo intervento il Presidente dell’Amministrazione di Palazzo Bazzani ha anche confermato gli impegni che il sistema delle Istituzioni ha assunto per ciò che riguarda l’energia, l’Università, le infrastrutture, il turismo, i servizi ed il sostegno allo sviluppo economico per garantire ulteriormente la positiva modifica del modello che è stata riscontrata nelle analisi prodotte e presentate al convegno odierno. Cavicchioli ha anche chiesto che l’Orvietano venga inserito con il resto del territorio della provincia di Terni per tutto ciò che concerne le tematiche del “Patto per lo sviluppo dell’Umbria” e la programmazione e gestione dei fondi comunitari, “rivendendo - ha sottolineato - l’attuale collocazione che lo inserisce con l’area del Trasimeno”.
20/5/2006 ore 5:13
Torna su