Martedì 28/01/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:30
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
I Ds sulla viabilità nel centro storico: "E' necessaria la massima partecipazione e tempi brevi per ottimizzare la situazione"
Scendono in campo anche i Ds narnesi per trovare una soluzione alla difficile situazione riguardante il traffico nel centro storico. I Ds narnesi hanno affidato ad un comunicato le loro strategie: “le tematiche riguardanti questa importante e strategica porzione di territorio comunale sono molteplici ed eterogenee, riteniamo dunque che la viabilità, in prospettiva della riqualificazione socio-culturale e della qualità della vita dei cittadini residenti e non all’interno del centro storico, sia uno dei punti politico-amministrativo che debba essere affrontato in modo repentino e definitivo. Sollecitiamo l’Amministrazione Comunale ad avviare una fase partecipata di discussione e di analisi, affinché la città intera sviluppi un processo di consenso e di condivisione delle varie istanze del tessuto socio-economico narnese, dove le diverse sensibilità che ruotano attorno ad un argomento così importante, siano protagoniste di una nuova visione del centro storico e del suo “senso di comunità”, senza creare inutili e dannose rotture che troppo spesso in passato hanno impedito una seria soluzione alla questione. La moderazione del traffico non può che rientrare all’interno delle diverse progettualità messe in cantiere dall’attuale Amministrazione in questi ultimi anni e deve essere considerato come prioritario punto di partenza per i futuri progetti che a breve si dovrebbero concretizzare: PUC, lavori pubblici di manutenzione, Sistema Museale-culturale integrato, Università e la recente collaborazione tra il Black Festival e Umbria Jazz. Mettendo a disposizione le nostre energie e le nostre sensibilità, sollecitiamo il Sindaco e la sua Giunta, le forze politiche della maggioranza e della minoranza ad impegnarsi seriamente e in tempi brevi alla risoluzione di un problema troppo spesso rinviato nel corso degli anni e che oggi è divenuto uno dei punti nodali per la nostra Amministrazione”.
30/7/2005 ore 4:21
Torna su