Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:14
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
I bambini narnesi diventano i protagonisti della festa. Grande successo anche quest'anno per il "Puer Ludens"
Una festa nella festa. Uno “spettacolo” fatto di gioia e di allegria, di pianti e di risate. L’edizione 2003 del “Puer Ludens” nell’ambito della “Corsa all’Anello”, ci ha regalato ancora una volta quelle emozioni che sono quanto di più bello si possa desiderare. Vedere bambini di 2 e 3 anni vestiti con i costumi dei terzieri, impegnati a riproporre delle giostre medioevali a cavallo di un manico di scopa “abbellito” con sagome di cartone che raffigurano la testa di un cavallo, è stato bellissimo. Sotto agli “Scolopi” martedi pomeriggio si è consumato di sicuro il momento più tenero della festa dell’anello. Sul volto dei bambini si leggeva stupore, curiosità, divertimento, per loro è stato un gioco diverso dai soliti, con tanta gente intorno a battere le mani. Per la festa narnese è stato invece un seme gettato in terra e che darà i suoi frutti tra una quindicina di anni, quando i piccoli narnesi di oggi saranno i ragazzi di domani che con il loro impegno porteranno avanti la “Corsa all’Anello”. Il “Puer Ludens” è proseguito ai giardini di San Bernardo dove ad “esibirsi” sono stati i bambini più “grandi”: quelli di 5 anni. Sesta edizione per questa manifestazione che vede collaborare le scuole materne e quelle elementari del territorio comunale con l’Ente Corsa all’Anello.L’iniziativa ha visto i bambini protagonisti nella pedana dei giardini, davanti a decine e decine di mamme, papà, nonni ma anche tanta gente che non ha voluto perdersi lo “spettacolo”. Le insegnanti avevano preparato un “copione” in base al quale i bambini, una quarantina in tutto, dovevano rappresentare delle scene di vita quotidiana nel medioevo, con tanto di “banchi” forniti di merce di ogni tipo per ricostruire il “mercato” e con tanto di lavatoio. E poi un “laboratorio musicale” allestito all’interno della scuola dove i bambini, con l’aiuto delle insegnanti, avevano costruito gli strumenti che sono serviti a sonorizzare le varie fasi della rappresentazione. Un plauso va alle insegnanti, tutte molto brave e pazienti che hanno saputo preparare veramente bene questi piccoli protagonisti. Narninews ringrazia in modo particolare Patrizia Leonardi per la collaborazione fornita.
La manifestazione si è conclusa con l’inaugurazione della mostra, allestita all’interno della scuola materna, e riguardante il tema dell’acqua con la commemorazione dei settecento anni di vita della fontana di Piazza dei Priori.
7/5/2003 ore 16:33
Torna su