Martedì 23/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Favilli condanna il comportamento dei partiti di maggioranza: "E' tutta una messa in scena fatta per spartirsi le poltrone"
"La maggioranza non riesce più a mascherare le proprie contraddizioni interne, che fino ad ora solo la spartizione del potere era riuscita a tenere insieme". E' Adiberto Favilli (Insieme per cambiare) a cogliere al balzo l'occasione offerta dalle recenti fratture che si sono aperte all'interno del centrosinistra. "Le crepe che si erano già evidenziate – dice Favilli - sono diventate enormi e non lasciano presagire niente di buono in vista delle prossime elezioni amministrative. Agli attacchi reiterati portati al sindaco e alla giunta stessa da Rifondazione Comunista, si sono aggiunti in questi giorni quelli, inopinati, del gruppo della Margherita che ha disertato l'ultima riunione di Giunta ed ha accusato ben due assessori di avere 'blindato' i propri assessorati. Che la Margherita voglia riferirsi al fatto che proprio Ubrnaistica e Lavori Pubblici siano già state assegnate a priori a determinati partiti, prima ancora che si raggiungano gli accordi sulla definitiva candidatura di Bigaroni? Questo significherebbe – ha concluso Favilli – le priorità per i partiti di centrosinistra per le amministrative, non sarebbero le scelte programmatiche per i prossimi cinque anni, ma la semplice spartizione del potere".

21/12/2006 ore 11:16
Torna su