Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:12
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Due morti per suicidio a Terni e ad Acquasparta, a spararsi con il fucile sono stati un 63enne pensionato ed un operaio di 55 anni
Due suicidi nel corso di poche ore. A togliersi la vita sono stati due cittadini residenti uno a Terni e l’altro ad Acquasparta. Entrambi, quasi che avessero maturato insieme l’insano gesto, hanno usato un’arma da fuoco per togliersi la vita. Il ternano è un uomo di 63 anni, coniugato e da qualche tempo in pensione. Il suo corpo è stato rinvenuto dai famigliari in un terreno adiacente alla propria abitazione. Per uccidersi l’uomo ha usato un’arma da fuoco regolarmente detenuta. Per espletare le formalità di rito sono intervenuti i carabinieri della stazione di Terni. Analoghe modalità hanno caratterizzato la fine di un altro uomo di 55 anni residente ad Aquasparta, celibe e di professione operaio, il quale si è sparato un colpo di fucile all’interno della propria abitazione. Anche qui sono intervenuti i carabinieri della locale stazione per svolgere le indagini di rito. In entrambi i casi i militari dovranno risalire alle motivazioni che hanno spinto i due poveretti a premere il grilletto dell’arma ed a farla finita.
5/4/2006 ore 19:03
Torna su