Lunedì 24/04/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:06
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Crisi Sgl: il sindaco ha incontrato l'amministratore delegato della Morex, oggi riunione a Roma con il ministro
Il sindaco di Narni Francesco De Rebotti e l'assessore Marco De Arcangelis hanno incontrato i rappresentanti della Morex, l'unica società candidata all'acquisizione della Sgl Carbon. L'azienda barese era rappresentata dall'amministratore delegato Michele Monachino ed il suo staff, composto dall'avvocato Domenico Pannoli, l'ingegner Gaetano Vitarelli e l'economista Nicola Rossi. "L'incontro, richiesto dalla Morex - si legge in un comunicato stampa del Comune -, è servito per presentare le intenzioni della società di Bari riguardo alla ripresa dell'attività di produzione di elettrodi nel sito industriale di Narni. Come ha spiegato Monachino, l'intenzione è quella di produrre elettrodi di grafite per la fusione dell'acciaio al forno elettrico, non trascurando però l'ipotesi di ampliare la gamma di attività tendenti a rafforzare il "core business" attraverso azioni collaterali utili a rendere ancor più incisiva la capacità di penetrazione del mercato specifico. Alle richieste dell'amministrazione comunale di salvaguardare l'occupazione e le attività dirette e indirette - continua il comunicato stampa -, connesse alla produzione di elettrodi, alle quali gli interlocutori hanno risposto positivamente, questi ultimi hanno sottolineato come sia importante il supporto delle istituzioni locali al fine di accompagnare la fase di start-up con strumenti necessari al contenimento dei costi di produzione. A tal proposito Il sindaco si è impegnato a sottoporre al ministro De Vincenti, nella riunione che si terrà oggi presso il Ministero delle attività produttive, la necessità di individuare strumenti utili all'abbattimento dei costi energetici e alla sensibilizzazione degli acciaieri italiani nell' orientarsi verso l'acquisto degli elettrodi presso la fabbrica narnese, ovviamente nel rispetto delle naturali leggi di mercato. La società - si chiude la nota -, ha dichiarato inoltre che conta di aprire un confronto con le OO.SS nel merito dell' organizzazione del lavoro e sul piano industriale, non appena la Sgl Carbon avrà concluso la trattativa sulla procedura di mobilità e successivamente alla conclusione formale dell'acquisizione della fabbrica".
5/11/2014 ore 13:36
Torna su