Martedì 25/02/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 16:46
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Corsa all'anello: l'assessore Gianni Di Mattia smorza i toni della polemica ed illustra le azioni del Comune svolte a favore della festa medioevale
“Il Comune ha a cuore le sorti della corsa all’anello”. L’assessore Gianni Di Mattia, titolare della delega che si occupa in modo specifico della festa medioevale narnese, nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale ha impiegato più di venti minuti per dare conto ai consiglieri dell’opposizione, ma più in generale a tutto il consiglio, di quanto è stato fatto per sostenere la festa storica e per darle nuovi ed importanti impulsi. Gli attacchi che da diverso tempo a questa parte, erano stati portati dal consigliere Bruschini (Forza Italia) all’amministrazione che secondo il capogruppo forzista “si starebbe sempre di più disinteressando della corsa all’anello”, sono stati respinti, colpo su colpo, dall’assessore Di Mattia. Quest’ultimo ha snocciolato una lunga lista di dati e di informazioni per dimostrare alla platea che “gli attacchi del consigliere Bruschini e degli altri esponenti dell’opposizione, sono privi di fondamento e non sono supportati da alcun tipo di riscontro oggettivo”. Di Mattia ha parlato dei progetti che l’amministrazione sta portando avanti per dare sostegno alla festa e per dotare l’Ente Corsa di una nuova sede e di strutture necessarie a garantire un futuro alla manifestazione, si è soffermato sul problema dei contributi che Provincia e Regione sono soliti riconoscere alla festa narnese ed ha illustrato le iniziative che sono in atto per dotare i terzieri di una scuderia unica e per mettere a norma l’antistadio onde farlo diventare il definitivo “campo dei giochi”. “E’ ora di fare chiarezza – ha detto Di Mattia – e di far capire alla gente che il Comune ha tutti gli interessi affinché la corsa all’anello cresca ogni anno di più e si faccia conoscere in giro per il mondo. In questo senso nei mesi scorsi abbiamo portato a Narni decine di tour-operator, guide turistiche e titolari di agenzie specializzate. A questa gente abbiamo mostrato il dvd promozionale della festa e offerto un pranzo con un menù medioevale all’interno delle taverne dei terzieri. Riguardo alle strutture ricordo che grazie ai finanziamenti arrivati attraverso i Puc, avremo modo a breve di completare i lavori a palazzo dei Priori di modo che vi si possa trasferire la sede dell’Ente Corsa”. Sulla scuderia unica e sull’utilizzo dello stadio “San Girolamo” Di Mattia è stato categorico: “Fino a quando non verrà messo in sicurezza l’antistadio e non verrà dotato delle infrastrutture necessarie ad ospitare una gara equestre, la corsa all’anello si correrà sul campo principale. C’è in questo senso una convenzione, sottoscritta dal Comune e dalla Narnese Calcio, che parla chiaro e specifica che la corsa deve avere tutte le priorità. Riguardo alla scuderia, rassicuro tutti sul buon andamento del progetto riguardante il recupero degli ex impianti di una azienda agricola situati nella zona di Sabbione e dove alcuni imprenditori privati intendono realizzare un complesso denominato ‘Borgo Umbro’. Dentro a quella struttura è prevista la realizzazione della scuderia unica e con un po’ di pazienza si potrà arrivare anche al raggiungimento di questo obiettivo che richiede però tempi ragionevolmente lunghi”.
26/9/2005 ore 4:58
Torna su