Lunedì 23/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:58
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Carambola di auto sul raccordo Terni-Orte, un ferito e tanta paura per le sette persone a bordo
Paurosa carambola di auto sul raccordo Terni-Orte. L’incidente, che poteva avere conseguenze molto gravi a giudicare dalle condizioni degli automezzi coinvolti, è accaduto intorno alle 17,15 lungo la corsia nord del Rato. Le autovetture coinvolte nel sinistro viaggiavano tutte in direzione di Terni quando, circa cinquecento metri dopo l’uscita di Narni Scalo, sono venute in contatto tra di loro. La dinamica dell’incidente non è stata ancora ricostruita in modo chiaro dalla Polizia Stradale di Terni che è intervenuta sul luogo. Potrebbe essere stata la Ford Galaxy, trovata dagli agenti ribaltata in mezzo alla carreggiata, ad innescare l’incidente, ma non sono al momento da escludere le responsabilità dei conducenti delle altre due autovetture: una Mercedes con due persone a bordo ed una Alfa Romeo con il solo autista. A bordo della Galaxy una intera famiglia orvietana: padre, madre e due ragazzi. A riportare lievi ferite è stato proprio l’uomo che era a bordo della Galaxy e che è stato trasportato dall’autoambulanza del 118 all’ospedale di Narni. Nella stessa auto, come detto, viaggiavano la moglie del ferito ed i loro figli, un ragazzo di 16 anni ed una bambina di 12. Sul luogo dell’incidente sono stati chiamati anche i vigili del fuoco di Terni giunti sul posto con una squadra composta da cinque uomini. In un primo momento dal 118 era arrivata la chiamata al centralino dei vigili per una probabile necessità di intervento congiunto, ipotesi scongiurata quando si è capito che, per fortuna, le persone a bordo delle auto coinvolte erano rimaste praticamente tutte illese. Questo incidente ripropone la pericolosità del Rato in un punto in cui gli automobilisti ci danno dentro con il pedale dell’accelleratore. Va ricordato che solo due settimane fa due chilometri più avanti del luogo dove è avvenuto l’incidente di oggi pomeriggio, avevano perso la vita ben quattro persone.
13/10/2003 ore 23:44
Torna su