Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:09
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Ast-Thyssen Krupp: il primo luglio i vertici aziendali incontreranno le istituzioni a Palazzo Spada
Si è tenuto un incontro fra la Presidente della Regione Maria Rita Lorenzetti, il Presidente della Provincia Andrea Cavicchioli, il Sindaco di Terni Paolo Raffaelli, il Presidente del Consiglio di Amministrazione della Thyssen Krupp AG Ulrich Middelmann, il Presidente del Consiglio di Amministrazione della Thyssen Krupp Acciai Speciali Terni Helmut G. Hadrys, il Presidente del Comitato Esecutivo della Thyssen Krupp Acciai Speciali Terni Giovanni Bertoni per concordare, a seguito della richiesta formale inoltrata, le modalità del confronto fra le Istituzioni e il Sindacato da un lato e i rappresentanti della Thyssen Krupp dall’altro, per verificare i presupposti di un possibile accordo territoriale e per una verifica complessiva di tutte le questioni pendenti anche alla luce delle linee di piano presentate. Si è concordemente deciso di iniziare il confronto il primo luglio prossimo alle ore 9.30 presso la sede municipale di Palazzo Spada con una agenda di lavoro che verrà preliminarmente stabilita. Nell’incontro di ieri si sono trattate questioni generali e i rappresentanti delle Istituzioni hanno confermato le posizioni assunte rinviando la discussione nel merito dei singoli punti al confronto trilaterale che verrà attivato. Il dottor Middelmann nel ribadire l’accettazione della proposta ha fatto presente che la delegazione della Thyssen Krupp sarà guidata dall’ingegner Giovanni Bertoni e avrà il mandato pieno per affrontare tutti i temi per le conseguenti determinazioni. Nel contempo si fa presente che vengono confermati il lavoro del tavolo con il Ministero delle Attività Produttive, tenendo conto che la questione AST ha un peso e un’importanza di natura nazionale, che coinvolge necessariamente la responsabilità del Governo, nonché le iniziative del patto per lo sviluppo dell’Umbria che consentiranno, in un contesto di chiarezza di impegni, di affrontare i problemi relativi ai fattori localizzativi. E’ evidente che rimarranno salve le prerogative delle parti sociali per quanto riguarda le dinamiche e le tematiche di loro competenza. Verrà convocato un incontro tra Istituzioni e Sindacati che precederà l’appuntamento del primo luglio per le opportune ulteriori valutazioni.
17/6/2003 ore 14:53
Torna su