Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:10
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Agarini striglia la Ternana e chiede il massimo impegno nella gara con il Catania, stasera al "Liberati" alle ore 20,30
(E.B.) Dopo la batosta rimediata a Cagliari domenica scorsa, la Ternana è già pronta a tornare in campo per affrontare il Catania. I rossoverdi non possono più pensare alla figuraccia ottenuta contro Zola e compagni ma anzi devono impegnarsi per dare prova delle loro potenzialità e dimostrare a tutti, ad Agarini per primo, che gli episodi di domenica sono solo un brutto sogno. Proprio il presidente, infatti, ha criticato la squadra ed ha chiesto una risposta convincente contro il Catania e Brevi, pronto ad accettare le parole di Agarini, risponde: “Quello che ha detto il presidente è giusto e come abbiamo accettato i complimenti quando abbiamo giocato bene, ora dobbiamo accettare le critiche. Evidentemente dobbiamo lavorare a quello che è l’aspetto comportamentale della squadra, non possiamo permetterci di sbagliare ancora come domenica contro il Cagliari, è troppo pericoloso con tutte le partite che dobbiamo affrontare”. Quello che più brucia della partita contro i sardi, infatti, non è tanto la sconfitta ma il comportamento in campo della Ternana che ha portato alle due espulsioni, sicuramente evitabili. Beretta comunque non drammatizza sul risultato registrato in terra sarda: “La sconfitta di domenica–afferma il mister-è dovuta anche alla fatica accumulata negli incontri disputati precedentemente e poi non dobbiamo dimenticare che il Cagliari è una delle squadre che lotta per la serie A, sapevamo che sarebbe stata una partita difficile”. Contro il Catania Beretta si troverà ancora una volta ad affrontare i problemi di formazione. Fuori Nicola, Terni e Zampagna, espulsi, Esposito e Borgobello ancora infortunati, il mister rossoverde dovrà affidarsi alle cosiddette “seconde scelte” e a Frick e Karja, per fortuna tornati senza problemi dagli incontri con le rispettive nazionali. “Dobbiamo sfruttare al massimo questo turno casalingo- commenta ancora capitan Brevi - è fondamentale dare subito una risposta positiva alla società e ai tifosi” “Comunque–avverte Esposito–avremo ancora grandi assenze per domani sera e non dobbiamo aspettarci un Catania remissivo”. Insomma per la Ternana stasera al Liberati non c’è possibilità di sbagliare, i rossoverdi possono solo vincere per far tornare il sorriso ai tifosi e a Luigi Agarini.
15/10/2003 ore 1:21
Torna su