Domenica 12/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:50
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Ad Amelia, sabato e domenica, torna la "Mostra nazionale del radioamatore dell'elettronica e dell'informatica"
E’ giunta alla XXXIII edizione ed è considerata tra le due o tre più importanti che si svolgono in Italia. Stiamo parlando della “Mostra mercato nazionale del radioamatore dell’elettronica e dell’informatica", che da ormai tantissimi anni si svolge ad Amelia. Un appuntamento “cult” per gli appassionati della radiocomunicazione e non solo, visto che da ormai molto tempo la manifestazione amerina da molto spazio anche al settore della telefonia e dell’informatica con grandi stand espositivi dove è possibile trovare personal computer e tutti gli accessori possibili e immaginabili. La mostra era partita nel 1970, grazie alla iniziativa della sezione A.R.I. (Associazione radiomatori italiani) di Terni, con pochi stand che venivano allestiti a Pentima nelle sale dell’Ancifap. Anche la tipologia dei prodotti esposti era di carattere monotematico, era il “boom dei baracchini e tutto ruotava attorno a questo magico strumento: antenne, alimentatori, microfoni e amplificatori lineari. Oggi le mode sono cambiate ed anche i sistemi di comunicazione. La “cb” è pressoché scomparsa, sono rimasti gli “Om”, mentre è esplosa la moda dei telefonini e di Internet. Tornando alle origini di questa importante manifestazione va detto che verso la metà degli anni settanta gli organizzatori si resero conto che il gran numero dei visitatori che affollavano la sede dell’Ancifap non permetteva più di muoversi in quegli spazi ristretti, così decisero di spostarsi verso Amelia dove trovarono grande disponibilità da parte della locale associazione turistica e della amministrazione comunale. La mostra, nel corso degli anni, ha cambiato molte “location”: per alcuni anni si è svolta a Vocabolo Stibi, dalle parti di Fornole, poi ad Amelia nei capannoni della ex Federici ed ancora nella tensostruttura installata sul terreno del vecchio campo sportivo di Via dei Giardini. Da alcuni anni a questa parte la manifestazione ha finalmente trovato la sua collocazione definitiva, a Molino Silla, lungo la strada Amelia-Orte, in “casa” di Don Pierino Gelmini che ha messo a disposizione le strutture della “Comunità Incontro” per allestire la grande fiera. Così si arriva a questa edizione numero trentatré che si preannuncia più ricca che mai con tante novità per le migliaia di appassionati, provenienti da tutto il centro Italia ed a volte anche da più lontano, che da sabato mattina a domenica sera affolleranno gli stand allestiti dalle decine di espositori anch’essi provenienti da tutta Italia. A disposizione dei visitatori ci saranno 20.000 metri quadrati di parcheggio, due bar ed ancora tutti i servizi. L’orario di apertura della mostra sarà il seguente: sabato dalle 9 alle 19 con orario ininterrotto, domenica dalle 9 alle 18.
30/5/2003 ore 23:30
Torna su